BYD, i cinesi producono auto elettriche in Marocco: futuro in Europa?

5460 0
5460 0

E’ noto che la Cina sia il primo mercato mondiale delle auto elettriche. E anche che l’industria auto cinese non abbia raggiunto un livello di esportazione e di tecnologia paragonabile a quello degli stati più evoluti in questo settore. Ma i tempi cambiano.

Byd, colosso delle quattro ruote dell’estremo oriente, ha firmato un accordo per realizzare una fabbrica in Marocco. Dove costruire batterie, autobus e truck elettrici. E ovviamente anche vetture. Il sito sarà a Tangeri, nella Tech City Mohamed VI, un titanico progetto di realizzare un grande centro tecnologico. Trattasi sempre di un accordo tra Marocco e Cina: l’ennesimo clone di Silicon ValleyIl Marocco è un sito molto importante per l’automobile. Sono infatti presenti Renault/Dacia, ma arriveranno anche PSA (Citroen, DS, Opel e Peugeot), Volkswagen e Hyundai. Alle quali bisogna aggiungere i nostri marchi Magneti Marelli e Pininfarina.

I piani di espansione di Byd

 

Chiaramente il Marocco si candida a leader incontrastato di produttore di auto in Africa. Ma soprattutto i Byd punta ad avvicinarsi all’Europa. Avendo già aperto una fabbrica di autobus elettrici in Ungheria. Ed avendone una in programma in Francia. In Cina sono in produzione le berline elettriche e ibride plug-in e6 e S6DM. E c’è una sinergia con Mercedes. L’Europa davvero è molto vicina.

 

Ultima modifica: 11 dicembre 2017