BMW Z4, la roadster arriva a primavera in tre versioni

1654 0
1654 0

Dopo l’assaggio a Pebble Beach, BMW ha presentato la nuova Z4 che verrà poi mostrata al grande pubblico al Salone di Parigi. La roadster bavarese arriverà sul mercato in tre versioni, compresa una M Performance. Capote in tessuto classico, design filante e interni pensati per il guidatore. La Z4 mantiene tutte le premesse e arriverà sul mercato nel marzo del 2019.

Rispetto al modello precedente, la nuova BMW Z4 è cresciuta in lunghezza di 85 millimetri arrivando a 4.324 millimetri. E’ più larga di 74 mm (ora 1.864 mm) e di 13 mm più alta (1.304 mm). L’accorciamento di 26 mm dell’interasse a 2.470 mm serve ad affinare l’agilità, così come la distanza tra le ruote notevolmente più larga, 1.609 mm nella parte anteriore (+ 98 mm) e 1.616 mm nella parte posteriore (+ 57 mm).

Tre è il numero perfetto

La versione M Performance è la Z4 M40i. A spingerla è il motore 6 cilindri in linea 3 litri con tecnologia M Performance Twin Power Turbo. La potenza è di 340 cavalli, la coppia di 500 Nm e l’accelerazione da 0 a 100 km/h si compie in 4,6 secondi. La gamma di motori è completata dai quattro cilindri da 2 litri delle altre due varianti di Z4.

La sDrive30i genera 258 cavalli e 400 Nm di coppia che le permettono di scattare da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi. Nella nuova BMW Z4 sDrive20i, invece, la potenza massima è di 197 cavalli. La coppia massima di 320 Nm si traduce in un tempo da 0 a 100km/h di 6,6 secondi. Tutte le versioni del modello sono omologate allo standard Euro 6d-TEMP per le emissioni.

Nove i colori

Sono disponibili 9 tonalità di colori esterni e la capote in tessuto è disponibile in nero come standard o antracite con effetto argento come opzione. È azionato elettricamente e può essere aperto o chiuso in dieci secondi, anche quando si viaggia fino a 50 km/h.

Ultima modifica: 19 settembre 2018

In questo articolo