BMW X6 2020, test su strada con due anime, SUV e Coupé | VIDEO

1251 0
1251 0

Ruote alte e tetto basso, BMW X6 è stata la madre di tutti i SUV-coupé. Un connubio teoricamente in antitesi, ma che è piaciuto molto al mercato, e che l’evoluzione della meccanica e della tecnologia hanno reso estremamente polivalenti e godibili su strada.

La grande Sports Activity Coupé non passa inosservata. Imponente nelle sue dimensioni, 4.94 metri di lunghezza, 2 di larghezza), speciale nel dettagli. Come la griglia frontale, con l’iconico doppio rene, illuminata a led (anche in movimento).

Leggi anche: BMW Driving Experience 2020, il test su ghiaccio e neve

Un opzionale da 520 euro, perfetto per una vettura concepita per distinguersi, mentre gli abbaglianti laser che arrivano a 500 metri con i farli led a matrice sono un altra aggiunta speciale.

Abbaglianti laser, fari led a matrice

X6 di terza generazione oltre che più lunga (2,6 cm) è più larga (+1,5 cm) e più bassa (-0,6 cm). Porta in dote tutto il bagaglio tecnico di X5 e X7 e completa il nuovo corso estetico delle X di Baviera, da cima a fondo.

Leggi anche: Listino nuova_BMW_X6

Disponibile con prezzi da 80.700 euro, con quattro motorizzazioni. Due benzina: 3 litri sei cilindri in linea da 340 cv, il 4 litri V8 da 530 cavalli. Altrettante diesel: 3 litri sei cilindri da 265 cv e il quadri-turbo della stessa cilindrata da 400 cavalli.

Leggi anche: BMW X5 M50d, la prova su strada del quadri-turbo diesel

Le parentele con X5, come anche la plancia, digitale (con cruscotto e display da 12,3”) ai massimi livelli e l’abitabilità. Pegno da pagare alle forme, cala il bagagliaio (580 litri, -70). Ovviamente dagli optional si può ricavare di tutto, molto è già a disposizione, ma l’appetito vien mangiando.

Il grande vantaggio è che si può plasmare X6 come si preferisce.. Le sospensioni Adaptive M Professional, portano in dote le quattro ruote sterzanti e un piglio molto dinamico.

Le sospensioni ad aria sui due assi autolivellanti, offrono un comfort speciale: possono essere integrate con l’off-road package, con modalità specifiche per il fuoristrada. Sportiva, limousine o fuoristrada, basta scegliere.

X6 su ghiaccio, neve e … asfalto

Abbiamo provato la vettura su asfalto (poco), ghiaccio e neve sulle strade della Valtellina a Livigno. Con grande soddisfazione e sicurezza.

I sistemi di assistenza alla guida sono precisi. Ma soprattuto, grazie anche alle dotazioni aggiuntive, La vettura è sorprendente. Il peso, in strada si portano alla fine quasi 25 quintali in condizioni di marcia, non la penalizza.

X6 mostra agilità e stabilità fuori dal comune per la sua stazza. Certo, il progresso dei pneumatici è stato decisivo negli anni, la bavarese regala grande tranquillità. Sapendo divertire all’occorrenza. Ovvero nel ghiacciodromo di Livigno, con tutti i controlli staccati, ha fatto vedere  di avere una “base” molto solida.

Un’auto pronta ad affrontare ogni percorso. Molto appagante, a patto che il guidatore conosca e rispetti i propri limiti.

Ultima modifica: 3 febbraio 2020

In questo articolo