BMW Vision M Next, la supercar del futuro prossimo

311 0
311 0

BMW Vision M Next  è un’istantanea del futuro prossimo. Della supercar connessa, elettrificata e prestazionale, ovviamente. Rifacendosi nello stile a icone del Marchio bavarese del passato remoto e prossimo e del presente, quali  Concept Turbo, la M1 e la i8.

Spigolosa, due posti a motore centrale, con colori speciali e un doppio rene sulla calandra spiccatamente tridimensionale. Futuristica anche nei fari, dotati di Laser Wire.

600 cavalli di potenza

Il powertrain è ibrido plug-in. Due motori elettrici, uno per asse e il turbo benzina solo al posteriore. La potenza di sistema è di 600 cavalli, l’accelerazione 0-100 in modalità Boost+ si completa in 3 secondi. La velocità massima è di 300 km/h.

BMW Vision M Next può viaggiare solo elettrica per 100 chilometri, grazie alla capacità delle batterie. Gli interni sono una proiezione nel domani. Due schermi di strumentazione, monitor curvo sulla plancia, head-up display con realtà aumentata.

Tra i materiali usati titanio anodizzato, fibre sintetiche che subentrano alle sellerie in pelle. I sedili sono realizzati con materiali a memoria di forma, il riconoscimento è facciale. Addirittura i porta-bicchieri hanno il giroscopio per evitare i bagnare l’abitacolo se si decide di andare davvero forte.

La supersportiva green arriverà , mente sono imminenti Mini Electric, iX3, iNEXT e i4. Il piano BMW prevede entro il 2023 l’introduzione di 25 modelli elettrificati.

BMW Vision M Next
BMW Vision M Next

Ultima modifica: 25 giugno 2019

In questo articolo