BMW pensa a una supercar elettrificata per sfidare Ferrari e McLaren

398 0
398 0

BMW ha in testa un’idea meravigliosa. La Casa bavarese sta infatti pensando seriamente a una nuova supercar elettrificata, che si collocherebbe al top della sua gamma. Non sarebbe una sostituta diretta della i8, piuttosto una vettura che a lei si ispira riscrivendo però nuove frontiere di potenza.

La rivelazione arriva da Autocar, che ha parlato con il responsabile BMW per lo sviluppo di prodotto Klaus Frohlich. La nuova supercar avrà la tecnologia più avanzata in termini di elettrificazione, componenti ultra-leggeri e nuovi materiali. Come prezzo e prestazioni andrà a collocarsi al top della gamma. Come prestazioni sarà più potente del top di gamma di M Performance.

Il powertrain dovrebbe essere formato da un motore tradizionale a benzina accoppiato a propulsori elettrici. Questa versione ibrida dovrebbe sprigionare una potenza attorno ai 710 cavalli. Sostanzialmente il doppio della attuale i8, che ne ha 374. Nettamente superiore anche ai 630 cavalli della M8 del prossimo anno.

Se sei un ingegnere, una volta nella tua vita vuoi costruire una super sportiva. La parziale elettrificazione lo può rendere possibile“, ha detto Frohlich. “I potenti e compatti powertrain, i telai in fibra di carbonio come la i8, motori ad alte prestazioni. Se lo fai nel modo giusto, la combinazione di questi elementi formano un pacchetto veramente performante“.

La nuova supercar BMW potrebbe arrivare nel 2023. “Se guardate a supercar come McLaren e Ferrari, dopo il 2020 saranno tutte parzialmente elettrificate“. La strada è quella e la sfida ambiziosa è sfidare i colossi. Nei prossimi anni, ha rivelato Frohlich, i nuovi motori ibridi plug-in BMW avranno una potenza di sistema di 200 cavalli. Ossia il doppio degli attuali.

Ultima modifica: 3 gennaio 2019