BMW Serie 8, il ritorno dell’ammiraglia sportiva nel 2018

2685 0
2685 0

BMW Serie 8, un ritorno in grande stile. Di nome e di fatto La Serie 8 è stata una delle ammiraglie a due porte degli anni ’90 (dal 1989 al 1999 per la precisione). Spinta dal V12 e da una tecnologia all’avanguardia e da un design originale.

Un’auto diversa e prestigiosa. Come se ne vedono poche. Di nicchia, ma immediatamente riconoscibile. La Serie 8 tornerà nel 2018 con la nuova generazione. Possiamo tranquillamente definirla l’ammiraglia delle coupé.

Per ora si tratta di una concept, che BMW ha anticipato al Concorso di eleganza di Villa d’Este. Ma che presto diventerà realtà. Con forme molto simili a quelle che vedete. Un balzo nel futuro, ma con linee di classica bellezza.

Il risultato è affascinante, e pazienza se si tratta di un’auto da 100.000 euro o più. Perché questo sarà il range di prezzo. Ma rende bene un concetto: le belle macchine si possono ancora fare, Eccome. Linee nette, ma non spigolose. Adrian van Hooydonk, capo del centro design della Casa, ha partorito davvero un bel progetto. Negli stilemi inconfondibile, come il doppio rene sulla calandra. E anche la coda non è da meno, molto larga. E con fari posteriori indovinati.

BMW Serie 8, tutta da guidare

Realizzata sulla piattaforma della Serie 7, la Serie 8 si propone come un’auto tutta da guidare. Come confermano gli interni. Molto raffinati, ma cesellati in gran parte intorno al driver. La guida autonoma è una gran cosa, ma il piacere di portare certe auto rimane impagabile. I motori dovrebbero essere i V8 e i V12 turbo di BMW, garanzia di enorme potenza e proverbiale elasticità.

 

 

 

Ultima modifica: 26 maggio 2017

In questo articolo