BMW Serie 8 Cabrio, iniziano i test nella Death Valley

625 0
625 0

La fase dei test della BMW Serie 8 Cabrio entra nel vivo. Il nuovo modello tedesco sarà infatti messo duramente alla prova alle torride temperature del deserto fra Las Vegas e la Death Valley. Si tratta di un momento molto importante nella fase di sviluppo della vettura. Ne verranno testati la sicurezza e l’affidabilità dei componenti meccanici e tecnologici alle temperature più estreme.

Presentata nella versione Coupé, il modello Cabrio della gamma Serie 8 si mostrerà nel 2019. Prima di arrivare sul mercato dovrà però sottoporsi a questi test. Le temperature toccheranno i 50 gradi, verranno affrontate le sabbiose strade del deserto, quelle trafficate da stop-and-go di Las Vegas. In generale ogni tipo di terreno e anche viaggi a lunga percorrenza dalla costa pacifica alle montagne rocciose.

Ovviamente la Death Valley non è il posto ideale per una versione a cielo aperto. Qui però si potranno sostenere importanti “acid test”, favoriti dal clima secco e caldo del deserto. Lasciandola per ore al sole, i tecnici hanno controllato tutti gli elementi della vettura. L’elettronica di bordo, l’impianto audio, i sensori, le telecamere, il display, la connettività e il climatizzatore.

L’auto è stata provata anche nella zona della Hoover Dam, la poderosa diga che divide Arizona e Nevada. Qui è stata testata l’elettronica, perché la zona è tempestata di onde elettromagnetiche generate dalle turbine delle centrali idroelettriche. Il deserto ha fornito anche un importante banco di prova per il soft top della Serie 8 Cabrio e la sua capacità di non far filtrare la polvere e la sabbia.

Ultima modifica: 29 agosto 2018

In questo articolo