Bmw nel regno di euro 5 con la famiglia R 1250. Ma la regina è la S 1000 RR

1038 0
1038 0

BMW Motorrad tra Colonia (Intermot) e Milano (EICMA getta sul piatto un vero rilancio in termini di innovazione e tecnologia. Il cuore del nuovo corso è il motore boxer ShiftCam di 1254 cc, con tecnologia di fasatura variabile delle valvole, già omologato euro 5, con 136 cv e 143 Nm di coppia, che equipaggia un bel quartetto di moto dell’elica veramente appetibili: R 1250 GS, R 1250 R, R 1250 LT e R 1250 RS.

Prova della BMW R 1250 GS

I pregi del nuovo motore sono molteplici, è più potente del «vecchio» 1170 cc, consuma meno, inquina meno, ha un’erogazione più pulita e una spinta più grintosa. Lo possiamo confermare personalmente in quanto, prima di Eicma, abbiamo avuto modo di provare la nuova R 1250 GS, che ci ha colpito molto. Rispetto al modello precedente, è più brillante e nello stesso tempo più «facile» grazie a una valangata di elettronica che ti toglie ogni pensiero.

Novità assoluta a Eicma, è la versione Adventure di questa GS. Che si differenzia per linee più muscolose, serbatoio da 30 litri (invece di 20) e un maggiore peso di 19 kg, per un totale di 268 kg a secco. Della famiglia fa parte anche la nuova nacked R 1250R, che ora col nuovo motore pesa circa 7 kg in più, per un totale di 239 kg. Non ci sono stravolgimenti estetici, ma anche sulla R debutta il nuovo cruscotto totalmente digitale Tft da 6,5 pollici.

Ma ora scendiamo di cilindrata e parliamo della chicca dello stand Bmw, la nuova S 1000 RR, una vera superbike stradale più leggera di 10 kg del modello precedente e più veloce di almeno un secondo al giro. Tanto per dire, la valvole sono in titanio con interno cavo per ridurne la massa. E’ il primo esempio al mondo nella produzione di serie.

Il motore avveniristico è a 4 cilindri in linea, con 207 cv, 113 Nm di coppia, ed è più leggero di 4 kg nonostante la «complicazione» del sistema di distribuzione a fasatura variabile ShiftCam (brevetto Bmw) con due camme dal diverso profilo per ciascuna delle valvole d’aspirazione che vengono attivate al passaggio dei 9.000 giri in soli 10 millisecondi. Una bomba!

Le altre novità

Da segnalare anche la nuova F850GS Adventure, con una dotazione off-road più completa e raffinata rispetto alla GS «normale». Per esempio, il telaio monoscocca è stato rinforzato e abbinato a una forcella a steli rovesciati da 34 mm, con un’escursione di 230 mm (contro i 204 della normale). Infine non si può non citare il nuovo scooterone di media cilindrata, il C400GT, con motore monocilindrico di 350 cc, dotato di controllo della stabilità Asc e trasmissione automatica Cvt.

Cesare Paroli

Ultima modifica: 15 novembre 2018