BMW lancia il suo visualizzatore di realtà aumentata su Google Play

752 0
752 0

Questa app permette ai clienti di configurare ed esplorare le vetture delle famiglie i3 e i8 in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. BMW è il primo produttore automobilistico a fornire agli utenti dei prodotti Google un’app tridimensionale di questo tipo, basata sulla tecnologia di realtà aumentata sviluppata da Google, Tango.

Dopo aver scaricato l’app, a patto di essere in possesso di un dispositivo compatibile con Tango, gli utenti possono visualizzare gli interni e gli esterni dell’auto esattamente come se questa fosse realmente davanti a loro. Si potranno aprire gli sportelli o il cofano o, ancora, sedersi a bordo del veicolo nel posto del conducente o in quello del passeggero. Non mancherà l’opportunità di sperimentare diverse combinazioni di colori così come vari tipi di cerchioni per gli pneumatici.

BMW è la prima casa automobilistica a lavorare con Google su Tango. A sviluppare l’app è stata Accenture, che ha lavorato su dati visivi forniti direttamente dal produttore bavarese. In modo da rendere l’app il più immediata e semplice da usare possibile, si tratta di un visualizzatore piuttosto che di un configuratore. Basta un tap sul touchscreen per modificare le impostazioni, con la possibilità di salvare e condividere le creazioni tramite email o social network. In futuro sarà anche possibile trasferire queste creazioni al configuratore ufficiale BMW, in modo da mostrarle in concessionaria.

Il visualizzatore di BMW sarà mostrato al prossimo Mobile World Congress di Barcellona sia da Accenture che da Lenovo, produttore di alcuni dispositivi compatibili con la piattaforma Tango. Le potenzialità della realtà aumentata sono molto importanti per i produttori di auto perché forniscono un livello di precisione e di immersione che può rivelarsi determinante per gli scopi promozionali, e non solo.

Ultima modifica: 21 febbraio 2017