Bmw k100: scheda tecnica e prezzo del modello

5865 0
5865 0

La Bmw K100 è una moto prestigiosa e di gran scena, come solo una grande e storica casa costruttrice è da sempre capace di fare.

Bmw k100 scheda tecnica

La Bmw K100 è una moto particolarmente apprezzata e speciale nel panorama nazionale e internazionale dell’industria motociclistica. Questo modello, infatti, è perfetto sia per i lunghi viaggi in autostrada che per i rilassanti giri fuori città.

Già nella denominazione con la sigla “K” la casa bavarese gettava le basi di un prodotto altamente innovativo e fuori dagli schemi della produzione motociclistica degli anni ’70.

La “K”, infatti, sta per Kompact Drive System, denominazione che indica l’aspetto innovativo del prodotto, frutto della ricerca di una maggiore compattezza del corpo veicolare ottenuta con l’integrazione del motore e del telaio uniti insieme.

L’idea era stata generata e coltivata dal capo del progetto, Stefan Pachernegg che, insieme al responsabile del progetto meccanico, Josef Fritzenwenger, lavorò fino a definire una nuova disposizione dei cilindri, posti longitudinalmente rispetto al motore, e ad abbassare il centro di gravità rendendo più agevole la guida del veicolo.

Inoltre, la K100 è stata anche la prima moto ad adottare l’accensione elettronica e l’alimentazione ad iniezione, anch’essa elettronica, e a munirsi di un sistema ABS per i freni.

Dal 1983, anno dell’uscita del primo esemplare, il nuovo gioiello della fabbrica di Berlino-Spandau inizia il suo lungo e glorioso percorso di vita e di successo. Non mancano, come è naturale, una serie di continui aggiustamenti su alcune carenze che vengono riscontrate e segnalate dai suoi primi acquirenti.

In particolare, i maggiori interventi vengono compiuti sul cavalletto centrale, precedentemente facile alle rotture, sulla pompa del serbatoio e sui cuscinetti dell’albero trasmissione. Ulteriori aggiustamenti vengono effettuati sulla verniciatura di tappi e pedaline, che diventavano nere con grande rapidità, e sulle sigillature su fessure attaccate da infiltrazioni di acqua.

Particolarmente facile è stata da sempre la manutenzione della Mbe K100. L’assemblaggio dei componenti, infatti, è stato studiato per essere facilmente inserito e disinserito dai suoi alloggi, separando soprattutto la parte anteriore da quella posteriore ed evitando lunghi e macchinosi smontaggi.

In ultimo, una peculiarità della Mbw K100 è stata la presenza del sistema monolever collocato nella ruota posteriore. Questo sistema consiste in un braccio oscillante in lega leggera che permette alla ruota di oscillare fino ad un’estensione di 100 millimetri rispetto all’asse di guida. In questo modo, si ha un maggior sostegno durante le piegature in curva e si riesce a mantenere una maggiore stabilità della moto.

Nonostante il progresso raggiunto, purtroppo, la versione base del modello K esce di produzione nel 1987, seguita da tutte le versioni RT, RS e LT che vengono prodotte fino al 1991.

Le caratteristiche tecniche e tecnologiche della sofisticata Bmw K100 sono di sicuro spessore e di gran lunga superiori alle medie delle moto dello stesso segmento di mercato dell’epoca:

  • Motore: 4 cilindri disposti in longitudinale, 987 di cilindrata, 4 tempi, 2 valvole per cilindro, 8.000 giri al minuto, potenza di 66 kW e 89,7 cavalli, accensione elettronica, alimentazione ad iniezione elettronica, sistema refrigerante con resistenza fino a -26 gradi, velocità massima di 215 chilometri orari;
  • Trasmissione: cambio meccanico, 5 marce;
  • Dimensioni; lunghezza metri 2,220, larghezza metri 0,920, altezza metri1,115, larghezza manubrio metri 0,73, altezza sella con peso a vuoto metri 0,81, peso chilogrammi 215, serbatoio litri 22, pneumatico anteriore 100/90 pollici e posteriore a 120/90;
  • Freni: anteriori a doppio disco e posteriori a un disco, ABS (sui modelli posteriori al 1987).

Oltre al modello base, e con poche differenze dovute al peso, alla forma e alle prestazioni più che alle caratteristiche tecniche, si producono anche altri quattro modelli di tutto prestigio:

  • modello K100 RS (1983-1989) è quello che ha avuto più successo, sicuramente per la sua forma aggressiva per la carenatura integrale e sportiva. La velocità sale a 221 chilometri orari e il peso a 248 chilogrammi;
  • modello K100 RT Tourer (1984-1988) ha una carenatura più contenuta e uno stile crocieristico adatto per le lunghe distanze; prevede le borse laterali e altre comodità da viaggio. Solo il peso sale a 253 chilogrammi rispetto al modello base;
  • modello K100 LT Tourer (1986-1991) è molto accessoriato ma ripercorre forme e prestazioni della RT aggiungendo confort non proprio adatti, come il topcase posteriore e le borse. Il peso aumenta fino a 183 chilogrammi;
  • modello K100 II (1987-1990) è simile al modello base ma aggiunge il 00, abbassa la sella e cambia il serbatoio. Il peso sale a 240 chilogrammi.

Bmw k100 prezzo

Il prezzo della Bmw K100 originale varia a seconda delle condizioni in cui è stata conservata e dei chilometri percorsi, per cui le cifre partono da un minimo di 1.500 euro fino a 4 o 5 mila euro. Una K100 modello base del 1987 con 40 mila chilometri e in condizioni perfette ha un costo che si aggira intorno ai 5000 euro.

Con la stessa cifra si trovano anche esemplari del 1985 oppure esemplari con oltre 130 mila chilometri ma dell’anno 1983, e così via. Da ciò si evince che l’offerta è veramente vasta e si possono trovare moto per tutti i gusti e tutte le preferenze.

Le Bmw K100 che costano meno sono solitamente quelle più antiche, anche se naturalmente più preziose per chi ama collezionarle. Molto più costose sono le serie più recenti e relative ai modelli RS, RT e LT, costruite tra la fine negli anni 80 e gli inizi degli anni 90.

Alcuni esempi sono i seguenti:

  • anno: 1989 – km: 35.000, Bmw K100 RS, ristrutturata, euro 8.500;
  • anno: 1990 – km: 70.000, Bmw K100 RS, bollo d’epoca, euro 8.500;
  • anno: 1988 – km: 55.000, Bmw K100 RT, come nuova, euro 6.000.

Bmw k100 usata

La moto Bmw K100 è stata a lungo un oggetto molto amato, un mito che a tutt’oggi tiene uniti gruppi di motociclisti incalliti. È stata addirittura costruita una delle più grandi comunità in rete, conosciuta con il nome di “quellidellelica”, tra tutti gli amanti di questo modello.

Tra vintage e storia, il sito di questa comunità raccoglie tutto il materiale possibile e immaginabile sulla Bmw K100, dalle brochure originali alle schede tecniche di ogni modello organizzate per anno di costruzione, dalle foto originali ai manuali di officina, dagli articoli di stampa ai cataloghi di vendita.

Oggi è possibile trovare modelli originali venduti come pezzi storici e sia chi li vende che chi li acquista è sicuramente un buon conoscitore e un cultore appassionato che non rinuncia a possedere questo veicolo “a tutti i costi”.

Ultima modifica: 31 dicembre 2017