BMW iX, prova del grande Suv elettrico. Autonomia e potenza | VIDEO

1815 0
1815 0

BMW iX, ecco su strada l’alfiere a batteria della Casa Bavarese. Un Suv elettrico che cancella l’ansia da ricarica e non perde una briciola del Dna Bmw quanto a sprint e prestazioni.

BMW iX, prova del grande Suv elettrico

Obiettivo centrato dalla casa bavarese con il lancio della nuova iX: due tonnellate e mezzo di auto, che scivola via come un’utilitaria nel traffico cittadino.

E, soprattutto, consente di spingersi fuori dal confini urbani per una week end al mare o in montagna.

BMW iX, 630 km di autonomia dichiarata

L’autonomia dichiarata da Bmw, 630 km, è realistica e la capacità di reintegro di energia, tra frenate, discese e decelerazioni, consente di affrontare anche un viaggio di lunga percorrenza.

Il test-drive da Milano a Champoluc, in Valle d’Aosta, oltre 180 km di strada, prevede anche una sosta di ricarica a una trentina di km dall’arrivo per verificare che in 35 minuti di stop la iX può ricaricare oltre l’80 per cento della batteria da 105,2 kWh.

Il primo Suv elettrico Bmw, nato su un pianale dedicato, colpisce anche l’occhio. Le forme sono massicce e imponenti ma la linea è sempre pulita e filante, ingentilita dai fari a led sottili intagliati nella carrozzeria.

Dietro la maschera c’è il cervello

La grande mascherina anteriore a doppio rene è anche un pannello intelligente che contiene telecamere e sensori. Le maniglie sono scavate nella vettura, gli interni ampi e accoglienti con sedili che sono autentiche poltrone, dotate di funzione massaggio e ventilazione.

Il volante esagonale è molto elegante e i materiali sostenibli (legno, pelle conciate e foglie di ulivo) assicurano il massimno del comfort. La scocca con parti in acciacio, alluminio e fibra di carbonio offre solidità e rigidezza.

BMW iX

Il Suv elettrico è spinto da due motori, uno per asse, per una potenza complessiva di 523 cv. Docile e sileziosa sulle strade cittadine, iX si mostra a suo agio anche sui percorsi misti nell’ascesa verso Champoluc.

Le ruote posteriori sterzanti assicurano un comportamento perfetto in curva e il volante è preciso come un compasso.

Potenza in abbondanza

Ma se dal comfort passi alla modalità sport (200 orari di velocità massima, 0-100 in 4,6 secondi), lo schermo del display si accende di rosso, un rombo da motore aspirato e un sibilo sottile (registrati dal software di bordo) mettono un brivido lungo la schiena.

Nella marcia in autostrada, invece, regnano il silenzio assoluto e ovattato di un’auto eletrica e le sospensioni pneumatiche garantiscono il massimo del comfort.

La iX si porta a spasso con disinvoltura le due tonnellate e mezzo di peso ed è piacevole abbandonarsi al dialogo con il nuovo sistema iDrive che sfrutta l’intelligenza artificiale per suggerire luoghi e percorsi e per controllare l’auto da remoto nelle funzioni di ricarica e riscaldamento.

Tra i piccoli prodigi del Suv elettrico c’è anche la capacità di memorizzare gli ultimi duecento metri percorsi.

In caso di situazioni complicate o ostacoli improvvisi, l’auto puo rifare da sola il percorso inverso in retromarcia. Come tutti i gioielli, anche Bmw iX ha un costo elevato: si parte da 84mila euro.

Giuseppe Tassi

BMW iX, prova del grande Suv elettrico: la galleria fotografica

Ultima modifica: 14 dicembre 2021

In questo articolo