Autostrade Tech «Tra Firenze e Milano costruiamo le nuove smart road italiane»

523 0
523 0

«Autostrade Tech è un’azienda che ha le sue radici a Firenze, dove ha sede la storica direzione generale di Autostrade per l’Italia. Da queste radici e da questo background tecnologico in ambito autostradale, abbiamo l’ambizione di ampliare gli ambiti di applicazione del nostro know-how decennale, cogliendo nuove opportunità di business. In questa direzione si inserisce, appunto, l’apertura di una sede a Milano, metropoli che ospita i player internazionali della tecnologia dalla quale puntare al mercato nazionale ed estero».

Così l’amministratore delegato Lorenzo Rossi guarda al futuro dell’azienda, che ha recentemente siglato una partnership con IBM e con Fincantieri Next Tech per sviluppare un’innovativa piattaforma di monitoraggio delle infrastrutture. Tra le novità sviluppate vi è un sistema di controllo delle merci pericolose.

«Questo – sottolinea Rossi – è un ulteriore esempio nel quale digitale ed esperienza nelle infrastrutture generano valore. Esistono tratti della rete interdetti ai veicoli che trasportano merci pericolose e, al contrario, tratti in cui ne è consentita la circolazione. Sui primi abbiamo sviluppato dei sistemi di sanzionamento, mentre per i secondi stiamo elaborando dei cruscotti digitali che permetteranno di visualizzare la “mappa” in tempo reale della presenza di merci pericolose sulla nostra rete, nel pieno rispetto delle normative sulla privacy, aumentando però il livello di controllo e, in definitiva, quello di sicurezza dei viaggiatori».

Autostrade Tech sta sviluppando anche nuove piattaforme e servizi unici per la mobilità.

«La nostra infrastruttura, progettata per implementare gli standard europei di comunicazione terra-bordo, permetterà – conclude Lorenzo Rossi – di inviare al veicolo connesso informazioni utili al viaggio e alla sua sicurezza. Con il nuovo sistema potremo gestire in tempo reale la comunicazione con il veicolo fornendo aggiornamenti, ad esempio, su eventuali incidenti, code e cantieri. In poche parole, aiutandolo nella pianificazione e nell’esperienza stessa del viaggio. Inoltre, il sistema Smart Ads consentirà di informare in tempo reale gli utenti sul livello di affollamento di un’area di servizio, così come permetterà di prenotare le colonnine di ricarica e di monitorare la disponibilità di parcheggi. Questo sistema sarà installato per la prima volta a febbraio, in via sperimentale, nell’area di Peretola»

Leggi anche: Al via il piano per la svolta di Autostrade Tech

Autostrade Tech

Ultima modifica: 21 novembre 2020