Autopromotec, motori e intelligenza artificiale

2085 0
2085 0

Bologna ha aperto i battenti ieri, e riempirà la Fiera di Bologna fino a domenica, l’edizione numero 28 di Autopromotec, la rassegna internazionale biennale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico. La manifestazione, in attesa di conoscere la risposta dei visitatori, può già celebrare numeri record: oltre 1.650 aziende partecipanti, +4,4% rispetto a due anni fa, e 53 Paesi rappresentati, con il 43% delle aziende partecipanti in arrivo dall’estero. Aumenta anche i metri quadrati la superficie espositiva, che raggiunge i 162.000 metri quadrati.

L’obiettivo, nei 17 padiglioni e nelle cinque aree esterne, è arrivare a oltre 100.000 visitatori professionali entro domenica. Di questi, oltre 23.000 dovrebbero arrivare da oltre confine. Anche dalla Cina: oggi pomeriggio alle 15 è in programma un incontro fra una delegazione cinese, i vertici di Confartigianato italiana e regionale e due imprenditori del Bolognese (Elisabetta Boni, presidente e direttore generale di Cei Spa, e Fabrizio Peppi, fondatore di Fps Automation).

Autopromotec 2019
Autopromotec

Elmento chiave dell’edizione di quest’anno è l’evoluzione che sta caratterizzando il mondo automotive e che ha impatto anche sul business della riparazione. Il tema dell’autoriparazione del futuro è affrontato con diverse iniziative speciali: tra questi il progetto ‘Officina X.0’, sviluppato in collaborazione con Accenture, che dà un riscontro su temi come intelligenza artificiale, realtà aumentata e connettività.

Altro aspetto centrale della fiera è quello della formazione: anche quest’anno, infatti, è stata allestita l’arena convegnistica di AutopromotecEdu, che prevede un calendario di convegni e tavole rotondde sui temi di attualità per il mercato offrendo ai professionisti del settore spunti per ottimizzare, innovare e accrescere il loro business. Convegni e tavole rotonde, iniziati ieri, proseguiranno fino a sabato.

@Roberto Bragotto - Photographer - Autopromotec
@Roberto Bragotto – Photographer – Autopromotec

Novità assoluta di questa edizione è l’iniziativa ‘Autopromotec Motorsport’, che approfondisce la correlazione tra le aziende del settore aftermarket e il comparto delle competizioni motoristiche.

Anche lo sport

Autopromotec di quest’anno, poi, è l’occasione del commiato per l’Area 48 della Fiera: ha fatto la storia con le sue esibizioni sportive, soprattutto ai tempi del Motor Show, ma presto sarà smantellata per far posto a nuovi padiglioni. In questi giorni, però, ospita una pista da 14.000 chilometri quadrati su cui i visitatori possono sperimentare il comportamento delle vetture nelle condizioni di attivazione dei sistemi di sicurezza.

Riccardo Rimond

Autopromotec

Ultima modifica: 23 maggio 2019