Autopromotec 2022, i risultati finali: successo per l’evento del settore aftermarket automotive

606 0
606 0

Successo per Autopromotec 2022, l’evento bolognese di caratura internazionale dedicato al settore aftermarket automotive. La 29esima edizione di  conclusasi lo scorso 28 maggio ha offerto grandi numeri.

I 4 giorni di fiera, uno in meno rispetto all’edizione 2019, hanno dato evidenza della forza concreta del settore: 75.141 operatori professionali, di cui il 15% provenienti da 116 paesi del mondo, hanno affollato il quartiere fieristico di Bologna, alla scoperta delle più recenti novità in termini di prodotti e servizi specifici per ogni singolo comparto del mercato.

Su una superficie espositiva di 141.000 m2, per un totale di 15 padiglioni fieristici e 6 aree dimostrative esterne, il mondo dell’aftermarket automotive è tornato a riunirsi in presenza dopo la pausa imposta dalla pandemia, creando un importante momento di approfondimento, incontro e confronto sull’intero settore e sull’evoluzione che lo sta caratterizzando. Protagoniste indiscusse di Autopromotec 2022 le 1.311 aziende partecipanti, 31% delle quali provenienti da 46 paesi del mondo, che hanno dato vita ad un’esclusiva vetrina internazionale di tecnologia e innovazione.

Autopromotec si riconferma una manifestazione dal grande respiro internazionale, con un incoming che si basa sul supporto strategico del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ICE Agenzia, grazie al quale quest’anno Autopromotec, insieme al lavoro congiunto della rete di agenti locali, ha inoltre raggiunto un traguardo record: all’edizione 2022 della manifestazione erano presenti più di 180 delegati stranieri provenienti da oltre 35 paesi. Grande risultato ottenuto in termini di incontri nella B2B area organizzati anche grazie al supporto di Enterprise Europe Network: oltre 800, in netto aumento rispetto ai 629 dell’edizione pre-pandemia, coinvolgendo 138 rappresentanti di aziende italiane partecipanti.

A far da cornice all’edizione 2022 di Autopromotec, le grandi sfide offerte dal mercato automotive, e già in atto, legate in particolare alla transizione ecologica e alla guida autonoma.

Oltre a un percorso unico nel cuore dell’aftermarket automotive, con FUTURMOTIVE Experience – Talks – Startups, in collaborazione con ICE Agenzia, Autopromotec 2022 ha offerto uno sguardo attento verso il futuro del settore, attraverso l’analisi e il confronto sulle tendenze più importanti. Il visitatore è stato guidato all’interno della manifestazione e, più in generale, attraverso le tendenze dirompenti della filiera della mobilità, grazie agli appuntamenti di approfondimento e confronto offerti dai numerosi workshop e convegni organizzati durante la manifestazione.

Successo per Electric City

Con la prima edizione di Electric City, Autopromotec ha inoltre portato una visione a 360 gradi sulla mobilità elettrica, con una selezione di vetture ad alimentazione alternativa: dalle citycar fino alle granturismo ad alte prestazioni, in mostra nei 600 m2 di area espositiva.

Con Autopromotec 2022, il mondo aftermarket automotive si è riunito anche a livello “digital”. Da questo punto di vista, i numeri sono di assoluto rilievo: nei primi 5 mesi del 2022, il sito internet della manifestazione ha raggiunto quota 285.733 visitatori unici (rispetto ai 234.868 del 2019) e più di 2.411.625 pagine visualizzate. Un numero notevole di utenti ha seguito l’edizione 2022 attraverso i canali social: sempre nell’arco dei primi 5 mesi dell’anno, i profili digital Autopromotec hanno totalizzato 58.369 interazioni e un totale di 2.074.809 visualizzazioni dei post.

Le parole di Renzo Servadei, Amministratore Delegato di Autopromotec

“Per l’aftermarket automotive Autopromotec 2022 è stata la prima grande occasione per riunirsi. Per tutta la durata della manifestazione è stato tangibile il grande entusiasmo del comparto nel ricontrarsi in presenza dopo tanto tempo. In questi ultimi tre anni, in cui il mondo sembrava essersi fermato, le aziende non hanno mai smesso di investire e innovare. Questo ha portato un enorme avanzamento tecnologico che si è visto sotto ogni aspetto durante questi giorni di fiera: i visitatori hanno finalmente potuto toccare con mano tutte le novità annunciate nei mesi scorsi. Un settore sempre più tecnologico e digitalizzato, oltre alle sfide, offre importanti opportunità da cogliere: gli operatori professionali hanno dimostrato di essere ben consapevoli dell’importanza dell’informazione, dell’aggiornamento e della formazione per stare al passo con i tempi. La grande partecipazione registrata ha dato prova che il comparto è già pronto a conquistare le sfide del futuro della mobilità”.

 

Ultima modifica: 6 giugno 2022

In questo articolo