Aumenti autostrade 2018, ecco la stangatina di inizio anno

1465 0
1465 0

Aumenti autostrade 2018, è arrivata la stangatina di inizio anno, al solito. I dati forniti dal ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture. L’aumento medio dei pedaggi è del 2,74%, dal 1° gennaio 2018.
Il top. Costano cari  i 31 chilometri della concessionaria Rav, Aosta Ovest-Morgex, +52%. L’aumento è legato a pronunce giudiziarie, dopo ricorsi delle società. Vale anche per la Strada dei Parchi (+12,89%) e Autostrade Meridionali (+5,98%). Tra gli aumenti più significativi anche il +13,91% per Milano Serravalle-Milano Tangenziali ed il +8,34% della Torino-Milano.

Autostrade, tutti gli aumenti tratta per tratta

Asti-Cuneo 0,00%.
ATIVA 1,72%.
Autostrade per l’Italia 1,51%.
Autostrada del Brennero 1,67%.
Autovie Venete 1,88%.
Brescia-Padova 2,08%.
Consorzio  Autostrade Siciliane 0,00%.
CAV 0,32%.
Centro Padane 0,00%.
Autocamionale della Cisa 0,00%.
Autostrada dei Fiori 0,98%.
Milano Serravalle Milano Tangenziali 13,91%.
Tangenziale di Napoli 4,31%.
RAV 52,69%.
SALT 2,10%.
SAT 1,33%.
Autostrade Meridionali (SAM) 5,98%.
SATAP Tronco A4 8,34%.
SATAP Tronco A21 1,67%.
SAV 0,00%.
SITAF 5,71%.
Torino – Savona 2,79%.
Strada dei Parchi 12,89%.
Bre. be. mi. 4,69%.
TEEM 2,70% e Pedemontana Lombarda 1,70%.

Ultima modifica: 2 gennaio 2018