Audi Sport, 1250 cavalli su strada e pista: RS 3, TT RS e RS 5

3000 0
3000 0

Audi Sport e la carica dei 1250. Stiamo parlando di cavalli. La gamma super sportiva della Casa dei quattro anelli. ha fatto il suo esordio in Italia ad aprile 2016, ma ha già dieci modelli. Per tutti i palati; dalla compatta alla spider, dalla familiare alla supercar: con potenza da 400 a 610 cavalli. Pronta ad affrontare i due colossi: BMW M e AMG Mercedes.

Tra Firenze, l’Emilia e la Romagna, abbiamo avuto il privilegio di testare tre nuovi modelli della gamma, la RS 3, la TT RS e la RS5. Partendo dall’Appennino. All’andata da Firenze il Muraglione, al ritorno la Raticosa e la Futa. L’intermezzo all’autodromo di Misano Adriatico. Tour concentrato e completo. Emozioni su strada e pista con appunto 1250 cavalli complessivi a disposizione.

Audi Sport, la RS 3: supercar tascabile

La RS 3 è nettamente la più apprezzata in Italia. Anche per la il pezzo forte è il 5 cilindri, specialità Audi da 40 anni (esordì nel 1977). Classica la cilindrata di 2,5 litri, 400 cavalli di potenza, 480 Nm di coppia da 1.700 giri. Cambio automatico a doppia frizione a sette marce, trazione quattro. Il marchio di fabbrica con la frizione a lamelle ad azionamento idraulico e controllo elettronico, presente sull’asse posteriore, che ottimizza la ripartizione dei pesi sugli assali. Tutto questo porta a un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4”1 e la RS 3 può essere “liberata” fino a 280 km/h di velocità massima.

Ma quello che emoziona, oltre la tachimetro che schizza e al calcio alla schiena, e il launch control, è il suono del cinque cilindri. Un ringhio, che unito alla guidabilità della RS 3, precisa anche alle alte velocità, rende la vettura davvero particolare. L’estetica si nota cerchi fino a 21”, piccolo spoiler posteriore per la berlina, grande per la Sportback, sempre bello il cruscotto digitale. Ma è la fruibilità a fare la differenza. Pepata in pista, sa regalare emozioni con un margine ottimo di sicurezza, ma godibile e prontissima a qualsiasi passo da codice in strada. Possibilmente extraurbano, perché l’indole e l’assetto sopportano, pur senza diventare fastidiosi, il tragitto urbano. Il prezzo parte da 53.500 euro. Non basso, ma i contenuti ci sono.

Audi Sport, TT RS: coupé o razzo?

Ancora più sportiva la TT RS, una coupé velocissima e maneggevole. Dispone dello stesso motore della RS 3, ma la vocazione sportiva fin dall’origine fa la differenza. Stacca infatti un’accelerazione incredibile: 3”7 nello 0-100 km/h. Pareggiando la strapotente Audi RS 6 Avant, che di cavalli ne ha ben 160 in più. Trazione quattrofrizione lamellare a controllo idraulico, cambio S Tronic a doppia frizione a sette marce, sospensioni con Audi Magnetic Ride Control. E poi freni da 370 mm all’avantreno e da 310 al retrotreno. Pronti ad ogni evenienza.

Più performante della RS3, meno flessibile per abitabilità e capacità di carico. L’indole la rivela lo spettacolare virtual cockpit nella sua versione (la prima arrivata sul mercato) forse più accattivante, dedicato esclusivamente al guidatore. Tutto l’infotainment è rivolto al conducente, concentrato nel cruscotto. Non un indizio: una conferma. Altra chicca i fari Oled (Organic Light Emitting Diode) davvero speciali. La TT esalta gli appassionati del genere. Canta sempre il 5 cilindri grazie all’attivazione alternativa dei cilindri adiacenti e distanti e comando delle farfalle dei gas di scarico attraverso il tasto Sound sulla consolle centrale. Il pista la coupé rispetto alla compatta ha mostrato comportamento più efficiente, preciso e divertente. Il prezzo infatti è ben diverso: da 77.300 euro. Una diretta concorrente anche della “cugina” Porsche 718 Cayman.

Audi Sport, RS 5: granturismo di prima classe

L’Audi RS 5 si presenta come granturismo ad alte prestazioni. Grazie a rinnovamento integrale e profondo rispetto alla generazione precedente. Per meccanica e design. Il look è molto elegante, sportivo. Pulito e moderno: ma il pezzo forte sta sotto il cofano.

Addio al V8, ma a che prezzo? Quello giusto. Ora c’è un V6 sovralimentato da 2.9 litri. Stessa potenza, 450 cavalli. Ma una coppia straripante, ben 600 Nm (come la Giulia Quadrifoglio, per citare una delle prime della classe) disponibili da 1900 giri. Sono 170 Nm in più rispetto al V8, che arrivano molto primo. La RS 5, dotata di un cambio automatico Tiptronic a otto marce molto sportivo ha un tiro eccezionale. Difficile starle dietro.

Audi Sport- Audi Road 'N' Track - RS 5

Tanta esuberanza permette riprese mozzafiato a partire da qualsiasi adanture. È emozionante, anche per il profano dei track days, per la spinta che sa regalare. Le prestazioni ci sono (0-100 in 3”9) ma sono le sensazioni a entusiasmare. La trazione quattro, con differenziale centrale auto bloccante e differenziale sportivo al posteriore, garantisce una motricità ottima e gestibile facilmente se il conducente conosce e rispetta i propri limiti. I freni ceramici da 400 mm reggono bene agli sforzi supplementari. Un sportiva elegante, ottima anche per i lunghi trasferimenti. Potentissima, non estrema o passionale allo spasimo, ma per galoppare con una disinvoltura di gran classe. Il listino parte da 89.900 euro. Molto alto, ma i contenuti ci sono tutti.

Ultima modifica: 27 ottobre 2017

In questo articolo