Audi e-tron Sportback, prova del SUV coupé elettrico | VIDEO

527 0
527 0

L’ultimo gioiello Audi è un Suv elettrico dall’anima sportiva. Secondo modello della gamma a emissioni zero, e-tron Sportback scende in pista per lanciare la sfida a Mercedes EQC, Jaguar i-Pace, ma soprattutto a Tesla Model X.

Leggi anche: Tesla Model X, la prova di QN Motori

Audi e-tron Sportback, prova del SUV coupé elettrico 12

La creatura di Elon Musk, con la sua vocazione marcatamente sportiva, è la più vicina per caratteristiche alla nuova nata dei Quattro anelli.

Davanti ad avversari di qualità e-tron Sportback sfodera le armi dello stile e della tecnologia per orientare le scelte dei consumatori. E lo fa sposando in modo efficace l’abitabilità e le performance di un Suv di alto livello con l’eleganza di una coupè a quattro porte e l’efficienza di un’auto elettrica.

Tesla Model X

Lungo 4,90 metri, ma mai impacciato quando si muove nel traffico, il Suv Audi è spinto da due motori elettrici asincroni, uno in corrispondenza di ciascun assale.

Audi e-tron Sportback, prova sui colli bolognesi

Nel test di guida lungo le strade del Bolognese utilizzo la versione 55 quattro, quella più potente, che sviluppa 408 cv di potenza, tocca i 200 orari (velocità autolimitata) e scatta da zero a cento orari in 5,7 secondi.

Con la coppia di 664 Nm subito a disposizione, l’auto divora gli spazi come una tigre. Le elevate performance sono assicurate dalla nuova trazione integrale elettrica quattro.

Audi e-tron Sportback 55 quattro

Questa regola permanentemente, e in modo variabile, la ripartizione della coppia fra gli assali, con rapidità doppia rispetto a un sistema tradizionale.

Se da una strada piana si passa a una ripida salita lungo i colli, tre sono i dati che stupiscono: l’assoluta agilità della vettura, la maneggevolezza nelle curve più strette e l’alta capacità di ricarica delle batterie collocate sotto il pianale.

I tratti in discesa e le continue frenate rappresentano la condizione perfetta per mettere alla prova i motori elettrici, chiamati ad agire quali generatori: sono loro a intervenire nel 90 per cento delle frenate, garantendo così un elevato recupero di energia.

Anche in questo modo la e-tron Sportback arriva ai 446 km di autonomia. In venti chilometri di colli, il consumo è di fatto quasi azzerato. Per mangiare elettroni a tempo di record, bisogna impiegare la modalità sport e aggiungere il boost che consente di toccare la potenza massima.

E qui l’anima prestazionale di Audi viene fuori in modo prepotente. Non sembra di guidare un’auto elettrica, ma un classico bolide a motore termico con il vantaggio di azzerare ogni tipo di emissioni.

Ricarica e fari speciali

Da record anche i sistemi di ricarica offerti da Audi, che prevedono un reintegro dell’energia fino all’80 per cento in soli 30 minuti. Novità assoluta i proiettori a Led Digital Matrix, che trasformano davvero la notte in giorno grazie a una tecnologia, derivata dall’home theater, che cosente di scomporre il fascio luminoso in pixel infinitesimali, illuminando sempre in modo perfetto il percorso e modellando la luce sul tracciato della strada.

I prezzi sono da gioiello: 75.400 eruo per la versione 50 quattro e 87.400 per la 55 quattro.

Giuseppe Tassi

Audi e-tron Sportback, la galleria fotografica

Leggi anche: Nuova Audi A3 Sportback, arriva anche il 1.0 benzina

Ultima modifica: 16 giugno 2020

In questo articolo