Audi A7 Sportback, tecnologia mild hybrid per tutti i nuovi motori

1057 0
1057 0

Audi A7 Sportback aggiunge alla propria gamma due nuovi motori. Tutti i propulsori saranno dotati di tecnologia mild hybrid. La coupé quattro porte accoglierà, al fianco del 50 TDI da 286 CV, il V6 45 TDI da 231 CV e il quattro cilindri 40 TDI da 204 CV. Entrambi accomunati, appunto, dalla tecnologia mild hybrid.

Il 4 cilindri in linea 40 TDI è una novità assoluta per la coupé a quattro porte di Ingolstadt. E’ caratterizzato dalla cubatura di 2,0 litri, eroga 204 CV e 400 Nm di coppia. Lo scatto da 0 a 100 km/h si completa in 8,3 secondi, la velocità massima è di 245 km/h, il consumo medio (ciclo NEDC) di 4,7 litri ogni 100 chilometri.

Il 6 cilindri a V di 3,0 litri 45 TDI, accreditato di 231 CV e 500 Nm, garantisce un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi. La velocità massima è di 250 km/h e un consumo medio (ciclo NEDC) di 5,6 litri ogni 100 chilometri. Le nuove motorizzazioni di A7 Sportback si affiancano al 50 TDI da 286 CV e 620 Nm. I prezzi partono da 62.600 euro per Audi A7 Sportback 40 TDI 2.0 S tronic e da 69.900 euro per Audi A7 Sportback 45 TDI 3.0 quattro tiptronic.

La tecnologia mild hybrid

Con i motori V6 la tecnologia mild-hybrid opera grazie a un sistema a 48 Volt, mentre il 2.0 TDI si avvale di una rete di bordo a 12 Volt. Con il motore V6 spento, A7 Sportback può avanzare per inerzia in un campo di velocità compreso tra 55 e 160 km/h. La fase start/stop inizia già a 22 km/h (7 km/h per il quattro cilindri 2.0 TDI).

Quattro ruote sterzanti e sospensioni pneumatiche

Il 3.0 TDI lavora in abbinamento al cambio tiptronic a otto rapporti, mentre il 2.0 TDI si avvale della trasmissione a doppia frizione S tronic a sette rapporti. Con il propulsore V6 la trazione integrale con differenziale centrale autobloccante è di serie e sono disponibili optional di pregio quali le quattro ruote sterzanti, le sospensioni pneumatiche adattive e i cerchi in lega da 21 pollici. L’unità a quattro cilindri è abbinata alla trazione anteriore.

Ultima modifica: 23 agosto 2018