Audi A3 Sportback g-tron a metano, 445 km di autonomia con 14 euro

191 0
191 0

Audi A3 Sportback g-tron a metano, la nuova generazione della compatta a gas naturale con 14 euro percorre 445 chilometri.

Efficienza e prestazioni adeguate, spinta dal motore 1.5 TFSI da 131 cavalli, in grado di erogare 200 Nm di coppia da 1.400 a 4.000 giri.

Il 4 cilindri è caratterizzato dalla sovralimentazione con turbocompressore a geometria variabile e dal ciclo Miller, a vantaggio del contenimento dei consumi e delle emissioni.

Testata, sistema d’iniezione, turbo VGT e catalizzatore sono adattati per sfruttare al meglio il potenziale del gas naturale. Prima che il metano raggiunga gli iniettori, il regolatore di pressione elettronico riduce la pressione massima del gas dai 200 bar interni ai serbatoi a valori compresi tra 5 e 9 bar.

E’ di serie il cambio automatico a doppia frizione S tronic a 7 marce. Il pacchetto offre consumi ed emissioni mediamente inferiori del 6% rispetto alla precedente generazione.

Le prestazioni. Accelera  da 0 a 100 km/h in 9,7 secondi e raggiunge una velocità massima di 211 km/h a fronte di consumi nel ciclo combinato WLTP di 6,0 – 6,5 m3 ogni 100 chilometri ed emissioni di CO2 di 108 – 116 grammi/km.

Come nella precedente serie, i serbatoi per il gas sono tre, disposti trasversalmente. La bombola in acciaio collocata davanti al serbatoio della benzina, sotto al divanetto, ha una capacità di 4 kg. I due serbatoi principali, posizionati sotto il fondo del vano bagagli, sono caratterizzati da una capienza complessiva di 14 chilogrammi. Realizzati in fibre composite, sono particolarmente leggeri. Pesano ciascuno 26 kg: il 50% in meno rispetto ai componenti tradizionali

L’autonomia a metano è di 445 chilometri, quindi con circa 14 euro di pieno cui si aggiunge la percorrenza garantita dal serbatoio della benzina da 9 litri. All’esaurimento del gas, segnalato dalla strumentazione che mostra le informazioni sulla disponibilità e il consumo di entrambi i carburanti, l’alimentazione passa automaticamente alla benzina. I bocchettoni per il rifornimento sono celati da un unico sportello.

La superficie interna dei serbatoi del gas è in materiale plastico, mentre il guscio esterno si affida a una combinazione di un primo strato di poliuretano misto a fibra di carbonio (CFK) e un secondo strato di poliuretano misto a fibra di vetro (GFK). Quest’ultimo, in caso di lesioni, si tinge di bianco, così da segnalare visivamente il problema a vantaggio della sicurezza.

Una lastra in GFK protegge le bombole in caso d’impatti nel sottoscocca. In fase di produzione, i serbatoi del metano vengono sottoposti a stress-test a 300 bar, una pressione nettamente superiore ai 200 bar d’esercizio, e resistono a pressioni di scoppio sino a 580 bar, laddove l’omologazione prevede una soglia di 470 bar.

Vantaggi ambientali, fiscali e di mobilità

Il metano è una risorsa energetica atossica, pulita, economica e con una temperatura d’ignizione superiore alla benzina e al gasolio. Una caratteristica che scongiura il rischio di combustione accidentale. Facile da stoccare e da trasportare, è una materia prima volatile, dato che tende a evolvere spontaneamente verso lo stato aeriforme. Per questo, a differenza del GPL (gas di petrolio liquefatto) non subisce alcuna restrizione alla sosta. L’accesso ai parcheggi sotterranei è sempre permesso.

Il gas naturale è una materia prima pulita sin dall’origine. Una vocazione sostenibile ulteriormente accentuata dal livello di emissioni di anidride carbonica inferiore sino al 20% ai combustibili tradizionali e dal contenimento di tutti i gas serra; in primis gli ossidi di azoto. Fattore non meno rilevante, il particolato (PM10) da combustione risulta pressoché azzerato.

Il metano permette un costo chilometrico sensibilmente inferiore alla benzina e al Diesel. In aggiunta, il serbatoio della benzina da 9 litri contribuisce all’omologazione monovalente della vettura che, pertanto, è totalmente o parzialmente esentata dal pagamento della tassa automobilistica (bollo auto) nelle Regioni in cui sono previsti incentivi. Vantaggi che si aggiungono all’esclusione, in alcune zone d’Italia, delle auto alimentate a metano dai blocchi del traffico.

Il bagagliaio

Caratterizzata da una capacità di carico compresa tra 280 e 1.100 litri, pressoché identica al precedente modello, Audi A3 Sportback 1.5 (30) g-tron S tronic condivide con le altre versioni in gamma le caratteristiche distintive della quarta generazione della berlina dei quattro anelli. Al design sportivo e all’abitacolo dalla marcata digitalizzazione si accompagnano il comando vocale intelligente, la navigazione che segue i principi del machine learning e dotazioni hi-tech quali le funzioni Audi connect e la connettività Car-to-X.

L’infotainment e i sistemi di ausilio alla guida derivano dai modelli Audi di categoria superiore. Tra le dotazioni di serie sin dall’allestimento d’ingresso vi sono i cerchi in lega da 16 pollici, i proiettori a LED, i sensori luci e pioggia, gli specchietti esterni in tinta regolabili, riscaldabili, ripiegabili elettricamente e con funzione automatica antiabbagliamento, il cruscotto digitale da 10,25 pollici, la radio DAB+, il display a colori MMI touch da 10,1 pollici, il volante multifunzione plus in pelle a 3 razze, la chiamata d’emergenza e il cruise control.

Grazie all’Audi pre sense front, che previene gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti, all’assistente agli ostacoli (collision avoid assist) con assistenza alla svolta e all’ausilio al mantenimento della corsia – dotazioni tutte di serie sin dalla versione d’ingresso – nuova Audi A3 Sportback 1.5 (30) g-tron S tronic garantisce un livello di sicurezza al vertice della categoria.

Gli accessori a richiesta

Tra le dotazioni a richiesta, oltre ai proiettori a LED Audi Matrix che grazie alle luci diurne digitali danno vita a una nuova firma luminosa, spiccano accessori di pregio quali il climatizzatore automatico a tre zone, l’head-up display, l’adaptive cruise assist, che supporta il conducente regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi allo sterzo, a mantenere la direzionalità all’interno della corsia, il tetto panoramico, il pacchetto luci d’ambiente e l’Audi virtual cockpit – non disponibile per la precedente generazione di Audi A3 Sportback g-tron – nelle configurazioni da 10,25” (di serie dalla variante Business) oppure plus da 12,3”.

Audi A3 Sportback g-tron a metano, la galleria fotografica

Ultima modifica: 15 settembre 2020

In questo articolo