Aston Martin Valhalla, la nuova supercar figlia della Valkyrie

342 0
342 0

Aston Martin ha depositato il nome Valhalla per una nuova vettura. Sarà molto probabilmente questo il nome della supercar ibrida al momento in sviluppo col nome Project 003. Il marchio inglese la definisce come “figlia della Valkyrie”. Non ci si allontana, quindi, dal tema della mitologia norrena. Le Valchirie erano le donne che avevano il potere di decidere se un guerriero doveva vivere o morire. In quest’ultimo caso, l’uomo sarebbe stato condotto nel Valhalla, ossia in paradiso.

L’arrivo sul mercato della nuova supercar è previsto per il 2021 e la produzione è limitata a 500 esemplari. L’auto sarà la prima di una nuova gamma di vetture a motore centrale e punterà a sfidare Ferrari 488 e McLaren 720S. Secondo alcune indiscrezioni avrebbe ridato vita al nome Vanquish, ma Auto Guide riporta come sia appunto stato depositato il nome Valhalla.

V6 turbo ibrida con sistema KERS

Marek Reichman, capo dell’ufficio creativo Aston Martin, ha confermato a Drive che questo nome è stato destinato a una nuova supercar. A quanto si sa, a spingerla sarà un motore V6 turbo con l’ausilio di un motore elettrico. Il powertrain ibrido “sarà molto più vicino al KERS che a un’alimentazione ibrida tradizionale“, ha rivelato di recente il Ceo Andy Palmer. L’orientamento è quello di un’auto da corsa, con prestazioni estreme. Secondo alcuni, paragonabili a quelle di LaFerrari.

Ultima modifica: 22 ottobre 2018