Aston Martin non metterà in soffitta il nome Vanquish

656 0
656 0

Aston Martin non metterà in soffitta il nome Vanquish. Lo si temeva, quando era stata rispolverata la sigla DBS per l’estrema DBS Superleggera che sostituirà proprio la Vanquish. Quest’ultimo era stato solitamente il nome riservato al modello più veloce del marchio.

La notizia è che questa denominazione non sparirà. Sarà invece destinata alla supercar con motore centrale che rivaleggerà con la Ferrari 488 ed è prevista in arrivo nel 2021. “Senza dire di sì apertamente, questa è una soluzione plausibile per uno splendido nome come Vanquish”, ha detto il chief creative officer Marek Reichmann a Motoring.

Per sgombrare il campo da ogni dubbio, il dirigente della Casa inglese ha confermato che il nome Vanquish sarà comunque destinato a uno dei sette nuovi modelli Aston Martin in arrivo nei prossimi sette anni. “Ovviamente Vanquish è un nome importantissimo per noi. Fin dal primo modello ha sempre rappresentato il mostro più potente della nostra famiglia. Abbiamo però pensato che ora fosse più appropriato DBS per via del prodotto base dal quale poi abbiamo derivato la vettura. E’ una sigla più appropriata per quella macchina. Vanquish è un nome speciale e noi abbiamo alcune auto speciali in arrivo”.

Con la DB11, la Vantage e la DBS Superleggera già svelate, restano quattro vetture da nominare fra quelle in arrivo entro il 2025. Una supercar a motore centrale, un Suv e due Lagonda elettriche. Puntare sulla prima per il nome Vanquish non sembra fuori luogo.

Ultima modifica: 28 luglio 2018