Aston Martin DBS Superleggera Volante: la cabrio più veloce del marchio inglese

375 0
375 0

C’è una nuova creatura nel catalogo Aston Martin. Si chiama DBS Superleggera Volante ed è al momento l’auto scoperta più veloce mai costruita dal marchio inglese.

Un concentrato di tecnica e lusso è ciò che contraddistingue questa nuova ammiraglia nel ventaglio delle proposte convertibili di Aston Martin.
Sotto il cofano lavora lo stesso propulsore V12 da 5,2 litri della sorella maggiore coupé, in grado di erogare fino 725 cavalli di potenza e una coppia di 900 Nm fra i 1.800 e i 5.000 giri. Tutti questi muscoli sono abbinati a un attento studio su aerodinamica e materiali leggeri (la fibra di carbonio è davvero molta), il che permette alla DBS Superleggera Volante di “volare” a quasi 340 km/h (esattamente 339,7 km/h): un record per le scoperte Aston Martin.

I dati tecnici e i numeri sulle prestazioni descrivono da soli l’appeal sportivo di questa nuova auto. La Aston Martin DBS Superleggera Volante è dotata di trazione posteriore (come è giusto che sia per una supersportiva stradale), cambio automatico a otto rapporti ZF, sospensioni anteriori a quadrilatero e posteriori multilink, freni carboceramici, ammortizzatori adattivi. E poi c’è l’accelerazione: da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi, un dato da gara reso possibile anche dal peso contenuto. Grazie alla carrozzeria realizzata in alluminio e materiali compositi e il cofano motore in fibra di carbonio, la DBS Superleggera Volante arriva a un peso a secco di appena 1.863 chili.

Il tettuccio è in tessuto e può aprirsi in soli 14 secondi e ne impiega 16 per richiudersi. Il catalogo delle personalizzazioni, per esterni e interni, è ovviamente molto ampio e ricco di materiali e rifiniture di pregio, oltre a sistemi di infotainment di ultima generazione.

Le prime consegne di Aston Martin DBS Superleggera Volante dovrebbero iniziare nel corso dell’autunno 2019. I prezzi forniti dalla casa inglese sono indicativi e non includono l’Italia: 295.500 euro per la Germania, 247.500 sterline nel Regno Unito e 329.100 dollari per gli Stati Uniti.

Ultima modifica: 24 aprile 2019

In questo articolo