Alpine A110, la gamma della sportiva si aggiorna con tre versioni

529 0
529 0

Alpine A110, il modello del Marchio sportivo del Gruppo Renault aggiorna la gamma Sono a listino tre versioni, da 60.800 euro per la A110, l’allestimento standard, da 70.850 euro per la A110 GT, la gran turismo, e 73.050 euro per la A110 S, la sportiva più estrema.

Alpine A110S
Alpine A110 S

La base meccanica è quella classica, con motore centrale posteriore, trazione posteriore e cambio automatico  sette marce.

Il suono del quattro cilindri è stato evoluto e muta scegliendo le modalità di guida, che sono Normal, Sport e Track. Addirittura con il Lounge control attivato si disattiva un cilindro e le partenze avvengono con un sound particolare. Che ricorda quello delle auto da gara.disponibile a bordo anche la telemetria. Lo schermo per la gestione multimediale è da 7″: l’impianto audio dipende dall’allestimento scelto.

Alpine A110

Alpine A110 nella versione standard dispone del motore 1,8 l da 252 cavalli e 320 Nndi coppia: il peso a vuoto è di 1102 kg. Il peso è ripartito al 44% all’anteriore e al 56% al posteriore. L’accelerazione da zero a 100 è di 4,5 secondi, la velocità massima di 250 km/h. L’allestimento prevede sedili sa belt regolabili, pelle e microfibra, e pneumatici Michelin Pilot Sport 4.

Alpine A110 GT

Alpine A110 GT beneficia della versione da 300 cavalli e 340 Nm di coppia del 1,8 l. Lo scatto da zero a 100 km/h è di 4,2 secondi, mentre la velocità massima resta invariata. L’allestimento prevede cerchi da 18″, scarico sportivo, park assist e sedili comfort in pelle, adeguati alla vocazione da granturismo.

 

Alpine A110 S

Alpine A110 S,  allestimento più dinamico

La potenza del propulsore resta di 300 cavalli, ma velocità massima sale a 275 km/h e l’estetica diventa più aggressiva, esaltata anche da un pacchetto aerodinamico a richiesta.

Di serie invece il vistoso alettone posteriore in carbonio, che migliora la deportanza e l’efficacia nella guida più estrema. Di serie l’impianto frenante speciale Brembo e cerchi da 18″. L’allestimento prevede il telaio sport  con barre antirollio ricalibrate e molle più rigide. A richiesta gli attacchi a sei punti per le cinture di sicurezza, appendici esterne in fibra di carbonio e pneumatici semi-slick Michelin Pilot Sport Cup 2 Connect.

Leggi ora: Renault Arkana Hybrid, la prova di QN Motori

Ultima modifica: 24 novembre 2021

In questo articolo