Il Suv ibrido Alfa Tonale strega il pubblico. FCA cambia marcia

4536 0
4536 0

Ginevra 2019 ha segnato il primo passo del Gruppo FCA verso il mondo elettrico. Vinte le perplessità di Marchionne, Mike Manley si proietta con decisione verso un futuro che è ormai alle porte, anche per il robusto taglio di emissioni annunciato dalla UE per il 2020.

Jeep Compass Plug-in Hybrid 3
Jeep Compass Plug-in Hybrid

La rivoluzione parte da Jeep con due modelli ibridi plug in (Renegade e Compass) che saranno seguiti, nel 2020, dalla Wrangler con ricarica alla spina e entro il 2022 da 4 modelli solo elettrici.

Arriverà anche una mini Jeep, più piccola di Renegade

Nello stesso anno il marchio americano di FCA dovrebbe mettere sul mercato una mini-Jeep più piccola della Renegade. Il cambio di strategia investe come un  anche il mondo Alfa Romeo.

La casa del Biscione ha mostrato a Ginevra il Suv ibrido Tonale, campione di clic e grande seduttore di folle nei padiglioni del Palexpo. Pensato nell’era Marchionne, il Suv medio ha preso vita sotto la gestione di Roberta Zerbi, capo Emea del brand.

Venti centimetri in meno di Stelvio, Tonale ha una grazia naturale e un felice equilibrio di forme che subito lasciano il segno. La linea di cintura richiama la mitica GT Junior, la dinamica di guida promette emozioni targate Alfa Romeo.

I fari a tre moduli di Tonale, come SZ e Brera

I fari tagliati richiamano quelli della SZ e gli specchietti retrovisori sono sostituiti da telecamere. Arriverà sul mercato nel 2020 con motore ibrido plug in per rilanciare a pieno il prestigio del marchio.

La linea GT. Tonale e GT Junior, DNA Alfa Romeo

La scossa elettrica tocca anche Fiat che con il concept 120 presenta un’auto davvero singolare, una sorta di ibrido fra Panda e Punto con motore elettrico, contenuti essenziali e un trasformismo degno di Brachetti.

La Punto verde del ventunesimo secolo

I clienti potranno scegliere fra quattro tipi di tettuccio, di paraurti, di copriruote e di rivestimenti esterni con pellicola. E se gli interni sono flessibili e modulabili secondo le esigenze, lo sono anche le batterie, messe in vendita a blocchi separati. Da 100 fino a 500 km di autonomia.

Olivier Francois, grande stratega del marketing Fca e capo del brand Fiat, ha sviluppato una vecchia idea. Modulandola sui tempi nuovi e sull’esigenza di creare un’auto elettrica a costi contenuti. Anche per invogliare i consumatori a imboccare la svolta verde. Ancora non è certo che il nuovo concept si trasformi in auto di serie.

Ma se la 500 elettrica è destinata diventare una Urban Tesla dal prezzo premium, 120 potrebbe essere l’alternativa cool (ma a prezzo basso) per garantirsi un’auto a impatto zero. La Punto verde del terzo millennio è già un bello slogan.

Giuseppe Tassi

Fiat Centoventi
Fiat Centoventi

 

 

Ultima modifica: 19 marzo 2019

In questo articolo