Alfa Romeo Milano, il nuovo Urban SUV potrebbe arrivare nel 2022

1477 0
1477 0

Urban SUV Alfa Romeo, il crossover tascabile del Biscione potrebbe arrivare prima del previsto. Poco dopo Alfa Romeo Tonale, previsto in concessionario per fine 2021.

Una accelerazione importante per il modello, che rientra nel piano industriale Alfa Romeo, che sarebbe dovuta alle intenzioni dell’alleanza FCA-PSA che a marzo si tramuterà in Stellantis, il nuovo colosso dell’automobile.

Alfa Romeo Urban SUV
Bozzetto di Kamal, realizzata dal Centro Stile del Biscione nel 2003 su base Alfa Romeo 147

Il C-UV (compact utility vehicle) Alfa Romeo potrebbe arrivare mesi prima rispetto al previsto, già nel 2022. Un crossover di piccole dimensioni, intorno ai 4,2 metri di lunghezza.

La sinergia tra i due Gruppi favorirà certamente l’avvio di nuovi modelli. come lo è stato per Opel quando è stata acquistata da PSA. Alfa Romeo ha bisogno di beneficiare della unione tra FCA e PSA.

Il Biscione sta pervenendo quote sul mercato da ormai due anni, Giulietta uscirà dal listino entro fine 2020. Tonale è atteso come la manna, ma arriverà sul mercato nella seconda parte del 2021.

Alfa Romeo Tonale nuove foto ufficiali 2
Alfa Romeo Tonale

E qui entra in gioco il B-SUV (o C-UV nel gioco delle sigle) che potrebbe chiamarsi Alfa Romeo Milano.

L’alleanza con PSA (acronimo di Peugeot Société Anonyme), che metterà  a disposizione la piattaforma CMP (Compact Modular Platform) adatta a ospitare di tre tipologie di motore. Benzina, diesel ed elettrico con, al momento, batteria da 50 kWh.

PSA ha sul mercato tre SUV compatti con questa piattaforma. Peugeot 2008, DS 3 Crossback E-Tense e Opel Mokka, appena presentata.

Hanno evidenziato notevoli moti stradali anche nelle versioni elettriche (con potenza a oggi di 136 cavalli) ed una autonomia intorno ai 300 chilometri. Numeri interessanti.

Urban SUV, ma con le stigmate del Biscione

Ul C-UV Alfa Romeo potrebbe presentare specifiche più sportive per sospensioni, sterzo e powertrain. Utili a proporre le doti stradali e il piacere di guida del Biscione.

Come è capitato per Opel Mokka, il travaso in Alfa Romeo, con le dovute modifiche potrebbe impiegare meno del previsto grazie alla vastità della banca organi di PSA. Oltre a un incremento delle performance è atteso un design diverso. Su questo c’è la certezza del lavoro del Centro Stile Alfa Romeo.

Leggi anche: Alfa Romeo MiTo: ritorno per la sportiva tascabile?

 

Ultima modifica: 25 agosto 2020