Alfa Romeo Tonale Quadrifoglio, il Biscione fa sognare

2557 0
2557 0

Alfa Romeo Tonale è stata la “sensazione” al Salone di Ginevra, l’auto più fotografata e commentata. Presentata in versione plug-in ibrida, dotata di sospensioni di tipo McPherson all’anteriore e al posteriore (come alcune vetture del WRC) oltre al design è stata annunciata con il DNA prestazionale del Biscione. 

Alfa Romeo Tonale Quadrifoglio di Nikita Aksyonov
Alfa Romeo Tonale Quadrifoglio di Nikita Aksyonov

Cuore e paso da Alfa Romeo, quindi. I motori non sono stati ufficialmente rivelati (il modello arriverà a fine 2020), ma saranno, benzina, Diesel ed elettrificati. Tonale per fascino ha colpito forse ancora più di Stelvio quando esordì, 0ltre due anni fa.

Stelvio Quadrifoglio però fu l’asso nella manica, per il V6 di produzione Ferrari sotto il cofano, e il carattere da super sportiva. Poi vidimato dal record per SUV al Nurburing.

Alfa Romeo Tonale Quadrifoglio di Nikita Aksyonov
Alfa Romeo Tonale Quadrifoglio di Nikita Aksyonov

Nikita Aksyonov non ci ha pensato due volte e ha virtualmente creato Alfa Romeo Tonale Quadrifoglio. La versione “hot” del nuovo SUV Compatto. Esteticamente il risultato è riuscito, anche perché non sono state stravolte proporzioni e linee indovinate.

Quale motore per Tonale Quadrifoglio?

Il resto rimane un’idea. Tonale Quadrifoglio sarebbe ardito, difficile possa ospitare il V6 di 2.9 litri da 510 cv. Perfetto per la piattaforma da Giorgio, quella di Giulia e Stelvio, realizzata per ospitare i motori in posizione longitudinale.

Con l’eventuale (ma non confermata) piattaforma FCA Small Wide  4x4sono possibili comunque powertrain di notevole potenza. Ma gli spazi sono diversi.

Ultima modifica: 30 marzo 2019

In questo articolo