Alfa Romeo Stelvio e Giulia, nel 2021 con i fari a tre moduli come Tonale?

9797 0
9797 0

La prossima settimana QN Motori sarà in Puglia per raccontarvi le novità di Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2020. L’aggiornamento della berlina e del SUV del Biscione era atteso. Riguarderà soprattutto gli ADAS, l’infotainment e alcune finiture degli interni.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, render di Salvatore Lepore (leporsal78)

Non sono previste novità per i motori. Che rimarranno i 2.0 turbo benzina (200 e 280 cv), i 2.2 Diesel (160, 190 e 210 cv) tutti abbinati al cambio automatico ZF a 8 marce e alla trazione integrale Q4 o posteriore.

Ovviamente resteranno in gamma anche eccezionali versioni Quadrifoglio, spinte dal V6 di origine Ferrari. Il 2.9 litri da 510 cavalli di potenza e 600 Nm di coppia. A trazione posteriore su Giulia Quadrifoglio e integrale Q4 su Stelvio Quadrifoglio.

Il faro a tre moduli di Alfa Romeo Tonale, omaggio a SZ e Brera.

Il restyling sostanziale dei due modelli è previsto per il 2021 inoltrato. Ovvero dopo l’arrivo sul mercato di Alfa Romeo Tonale. Stelvio e Giulia avranno versioni elettrificate, ma anche il design dovrebbe presentare novità di rilievo.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, render di Salvatore Lepore (leporsal78) 

In particolare, potrebbe riguardare i gruppi ottici. Riprendendo la formula di successo di Tonale, quella dei tre moduli, omaggio a SZ e Brera in particolare, sportive del Biscione di grande impatto per quanto riguarda lo stile.

L’ipotesi di Giulia Quadrifoglio 2021

Salvatore Lepore (leporsal78) ha immaginato la Giulia Quadrifoglio restyling con i fari a led a tre moduli. Con anteriore e posteriore decisamente rinnovati

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, render di Salvatore Lepore (leporsal78)

 

Ultima modifica: 17 novembre 2019

In questo articolo