Alfa Romeo Giulietta, il nodo della successione. Avrà i FireFly?

6490 0
6490 0

L’ottimo mese di agosto (Alfa Romeo, immatricolazioni +66%) ha dato spinta al Biscione. E Giulietta, che dal 2010 è sul mercato, con un leggero maquillage nel 2016, è ancora nella Top 20 (Top 50 mercato auto Italia).

Il futuro a medio termine del Marchio sarà definito dall’arrivo del SUV compatto. Questo per l’Europa, mentre per gli USA sarà più importante il SUV del segmento E (circa 4,9 metri) anche anche sette posti, con powertrain anche ibrido.

Mid-Cycle Action nel 2020?

Il Segmento C, quello delle auto compatte, rimane strategico. Per il Vecchio Continente e anche per i numeri di vendita. Lo sport utility dovrebbe fare la parte del leone. Ma la berlina sarà rinnovata. Il piano industriale Alfa Romeo dello scorso 1° giugno prevede un Mid-Cycle Action per Giulietta.

Piano Alfa Romeo 2018-2022
Piano Alfa Romeo 2018-2022

Entro il 2022, probabilmente nel tardo 2020, Giulietta avrà nuova vita. Con la Piattaforma Giorgio di Giulia e Stelvio (e delle future GTV) e la trazione posteriore? O con i nuovi turbo benzina FireFly a 3 e 4 cilindri, che saranno anche ibridi e ibridi plug-in?

Alfa è stata definita come premium. Ma i numeri saranno fondamentali per la prosecuzione del piano.

Nuova Alfa Romeo Giulietta - rendering di Motor1.com
Nuova Alfa Romeo Giulietta – rendering di Motor1.com

Ultima modifica: 6 settembre 2018