Alfa Romeo Giulietta, come sarà nel 2020 al compatta del Biscione

5972 0
5972 0

Alfa Romeo Giulietta, come sarà nel 2020 al compatta del Biscione? Il modello sul mercato è del 2010, comincia a sentire il peso degli anni, ma si difende ancora. E’ tutt’ora il ventesimo modello più venduto in Italia.

Il mercato nazionale per la Segmento C del Biscione rappresenta il principale sbocco commerciale. Ma è chiaro che per espandere le vendite la necessità sia quella di produrre auto appetibili almeno in tutta Europa. Le dimensioni, intorno ai 4,2 metri di lunghezza non la renderanno particolarmente appetibile per gli USA o la Cina. Ma si tratterà comunque di un’auto cruciale.

LA GIULIETTA SARA’ SOLO CROSSOVER?

I crossover i suv stanno dominando le preferenze di molti automobilisti, a livello globale. Marchionne ha già confermato che sarà prodotto uno sport utility più piccolo rispetto alla Stelvio. Non è stato rivelato se prenderà il nome Giulietta. La berlina compatta cinque porte rimane una formula molto apprezzata, che tutti i concorrenti premium hanno. BMW Serie 1, Audi A3, Mercedes Classe A, Volkswagen Golf, tanto per citare un poker.

E la Giulietta? Qui la vediamo in un rendering di X-Tomi Design che riprende a fondo gli stilemi della Giulia. In tre anni molto potrebbe cambiare, ma un hatchback a trazione posteriore, realizzata sulla performante piattaforma Giorgio potrebbe funzionare. Il comparto sterzo-sospensioni di Giulia e Stelvio garantirebbero eccellente guidabilità. Ma in tre anni parecchio cambierà. Decideranno il mercatol’evoluzione tecnologica dei powertrain.

Il rendering di X-Tomi Design

Ultima modifica: 10 maggio 2017