Alfa Romeo Giulia, ipotesi ammiraglia per la prossima generazione

1392 0
1392 0

Alfa Romeo Giulia sarà, assieme a Stelvio. oggetto di un restyling per il modello del 2020. Riguarderà soprattutto gli interni, per configurazione, materiali, ADAS e infotaiment e sarà presentato nelle prossime settimane.

Il modello, presentato il 24 giugno del 2015 (la Quadrifoglio), ma sul mercato dal 2016, ha raggiunto la metà della sua carriera. Il designer ucraino Alexandr Kostur ha ipotizzato la prossima generazione di Giulia.

Alfa Romeo Giulia render © Alexandr Kostur
Alfa Romeo Giulia render © Alexandr Kostur

Il salto è notevole nello stile. Si tratta di un render, un bozzetto, ma è molto diverso dalle ultime versioni della berlina. Come la Racing Edition, dedicata alla F1, o la cattivissima NRing Edition, dedicata ai primi al Nurburgring.

Punta su linee decise, ma votate all’eleganza più che alla sportività. Facendo intuire anche dimensioni maggiori quasi da ammiraglia. Giulia sul mercato, dopo un buon inizio ha patito (eccetto negli USA) lo scarso interesse del pubblico per le berline.

Alfa Romeo Giulia render © Alexandr Kostur
Alfa Romeo Giulia render © Alexandr Kostur

Fari alfisti a tre moduli, ma silhouette un po’ troppo teutonica

L’idea di un upgrade di prestigio, a livello di BMW Serie 5 o Audi A6, potrebbe anche essere non peregrine. Le forme infatti sono “teutoniche” per la pulizia di molti dettagli. C’è il richiamo alfista ai fari anteriori a tre moduli, rilanciati da Tonale, che a sua volta gli ha ripresi da SZ, Brera e 159.

Ultima modifica: 25 ottobre 2019