Alfa Romeo e Maserati, il futuro del lusso dell’auto italiana

5486 0
5486 0

Alfa Romeo e Maserati realizzeranno il polo del lusso dell’auto italiana? Nei fatti la sinergia è già operativa da tempo. A Modena da tempo c’è il centro dello sviluppo per entrambe i Marchi. Ne avevamo già parlato su QN Motori.

La piattaforma Giorgio, e quindi Giulia e Stelvio, sono state realizzate a Modena. Nello stabilimento del Tridente viene costruita la “supercar tascabile”, Alfa Romeo 4C.

Bozzetti del Centro Stile Alfa Romeo

1° Giugno, data cruciale in agenda

Il 1° Giugno a Balocco (Vercelli), presso il proving ground di FCA, Sergio Marchionne illustrerà i prossimi quattro anni di progetti di Fiat Chrylser Automobiles. Il primo passo dovrebbe essere un SUV compatto del Biscione, sempre realizzato sulla piattaforma Giorgio. Un modello destinato a sostituire MiTo e forse anche Giulietta in un sol colpo.

Un’auto destinata a fare numeri, quelli di cui Alfa ha bisogno, al pari dei profitti. Il crossover potrebbe essere costruito a Pomigliano d’Arco, già storico stabilimento per il Marchio. Dove sono nate, tra le altre, Alfasud e 156. Due modelli storici, con un profondo impatto sul mercato. Il B-SUV, intorno ai 4-4,2 metri di lunghezza è una scelta cruciale, secondo le direttive di Marchionne.

Centro Stile Alfa Romeo – bozzetti

In questo ambito avrà un suo peso la sponsorship di Alfa Romeo in F1 al Team Sauber. Il ritorno del Biscione nel grande Circus sarà progressivamente più approfondito. L’esperienza acquisita – e confrontata con i tecnici della pista – potrà portare novità anche sui modelli di serie.

Nuovo SUV Maserati
Teaser baby SUV Maserati

Maserati a sua volta necessita di nuova linfa. Il SUV medio, di taglia più piccola dello stupendo Levante, arriverà. Beneficerà della stessa architettura di Alfa Romeo Stelvio. Per piattaforma, i motori resteranno esclusiva del Tridente. Tale modello sarà chiamato a fare importanti numeri di vendita. La ciliegina sulla torta di Maserati dovrà essere la sportiva elettrica. Alfieri, concept presentata nel 2014 per il centenario del Marchio, darà le forme al nuovo modello. Che sarà disponibile con motore benzina o elettrico. Un modello probabilmente destinato a piccola serie, quello elettrico, ma che sarà un portabandiera. La sfida è quella di mantenere il DNA del Marchio: l’anno sarà il 2020.

Maserati Alfieri
Maserati Alfieri

Ultima modifica: 3 aprile 2018