Alfa Romeo Brennero, il Suv compatto premium che sfiderà la baby MINI

1512 0
1512 0

Alfa Romeo Brennero, il Suv del Segmento B lungo circa 4,3 metri, sarà la prima auto del Biscione realizzata sotto l’egida del Gruppo Stellantis.

Tonale, atteso sul mercato dal 4 giugno 2022 infatti porta le stigmate, e la tecnologia, di FCA.

Come noto il nome del B-Suv non è stato ancora deciso. Anche se Brennero è tra i candidati, e come lo stesso CEO Jean-Philippe Imparato ha confermato sarà una parola, italiana, non un numero. Certamente sarà proposto con motori ibridi e anche in versione completamente elettrica.

Alfa Suv

Alfa Brennero è attesa sul mercato per il 2023, in gamma sotto Tonale, Giulia e Stelvio, queste le ultime attese al restyling e alla elettrificazione con versioni ibride.

Leggi ora: tutte le news su Alfa Romeo

Dovrebbe essere assemblata nello stabilimento polacco di Tichy. Un fatto inconsueto per un’Alfa Romeo, storicamente legata alla produzione in Italia. Nascerà sulla piattaforma CMP (Common Modular Platform) di Stellantis. E, oltre alle ibride, offrirà una versione al 100% elettrica. Sarà la prima Alfa Romeo al 100% alimentata dalle batterie, attesa per il 2024.

Imparato ad Automotive News Europe ha prospettato un futuro in crescita. “Per mettere in sicurezza Alfa Romeo in dieci anni, occorre avere dei prodotti nei Segmenti più importanti a livello globale. I B-Suv e i C-Suv.”.

Alfa Romeo - Jean Philippe Imparato modelli Cassino Pomigliano Alfa Romeo, un modello nuovo ogni anno fino al 2026
Jean Philippe Imparato in vista agli stabilimenti Alfa Romeo

Brennero dovrà dare la spinta

Attualmente solo con Giulia e Stelvio e senza elettrificazione le vendite di Alfa Romeo sono limitate a 60.000 vetture annue. Tonale e Brennero, le eredi a “ruote alte” di Giulietta e Mito, dovranno aumentare i numeri.

Specialmente il B-Suv dovrà differenziarsi dalle proposte di Stellantis con Peugeot, Citroen, Opel, Jeep, ma anche Lancia e DS per comportamento dinamico e stile. 

Alfa Romeo Brennero

Alfa dovrà camminare con le proprie gambe

Imparato ha dichiarato un obiettivo. “Certamente che posso competere con MINI. Essere premium non è una faccenda di dimensioni.

Una sfida cruciale, che Alfa chiamata a generare utili e a camminare con le proprie gambe, come Tavares, CEO di Stellantis, pretende per ogni Marchio, non potrà mancare.

Leggi ora: DS 4, la prova su strada di QN Motori

Ultima modifica: 16 novembre 2021