Alfa Romeo Brennero, come sarà la prima elettrica del Biscione

1815 0
1815 0

Alfa Romeo Brennero sarà la prima auto anche in versione al 100% elettrica del Biscione. Un passo importante per il Marchio e per tutto il comparto “ex FCA” di Stellantis.

Il nuovo corso dei Suv compatti, del Segmento B, di circa 4,25 metri di lunghezza, si svilupperà in Polonia nello stabilimento di Tichy, uno dei capisaldi della precedente gestione Fiat.

Non solo Alfa

A Tichy saranno assemblate anche la nuova Jeep compatta, che sostituirà la Renegade, anche anche il B-Suv di Fiat, che arriverà al posto di 500X.

Un tris d’assi,che dovrà fare numeri. Brennero sarà mostrata nel 2023. Alfa Romeo manca dal Segmento B dal 2018, quando uscì di produzione MiTo. 

Rientrerà con grandi aspettative, ma, come Tonale nei confronti di Giulietta, i prezzi non saranno paragonabili a quelli di MiTo.

Con molta probabilità presenterà una dotazione un pacchetto generale più raffinati rispetto a Fiat e Jeep, essendo Alfa Romeo parte del polo del lusso di Stellantis assieme a Lancia e DS.

Piattaforma STLA Stellantis

Nascerà sulla piattaforma STLA Small. Che permetterà di adottare batterie della capacità da 37 a 82 kWh e con una autonomia fino a 500 km. Abbinate motori elettrici EDM 1 e EDM2 con potenza da 95 a 245 cavalli. L’architettura potrà essere usata anche per motorizzazioni benzina, ibride ed eventualmente Diesel.

Leggi ora: tutte le news Alfa Romeo

Ultima modifica: 25 luglio 2022