Alfa Romeo, arriva il SUV compatto elettrico e addio Giulietta, 8C e GTV

1199 0
1199 0

Piano industriale profondamente rivisto per Alfa Romeo rispetto a quello del 1° giugno 2018. Da Marchionne a Manley il salto continua a essere grande.

Gli scarsi risultati di vendite, dovuti a una gamma limitata e mai rinnovata dal 2017, anno del lancio di Stelvio (2016 Giulia, 2010 Giulietta e out nel 2018 MiTo…) hanno portato a un taglio per il futuro. Lasciando più spazio a Maserati.

Piano industriale Alfa Romeo 2022
Piano industriale Alfa Romeo 2022

Si può parlare di ridimensionamento, come vedete qui sopra. La slide del sito aziendale in occasione della conference cal sui risultati del terzo trimestre di FCA non lascia dubbi.

Rispetto al piano del 1° giugno 2018, che potete leggere più in basso, il salto è evidente. Non verso l’alto. Non sono più previste le sportive, ovvero GTV e la spettacolare nuova 8C e anche il grande SUV del Segmento E. Tre modelli non di grandi numeri, ma essenziali per il prestigio di Alfa.

Piano Alfa Romeo 2018-2022
Piano industriale Alfa Romeo lanciato da Marchionne il 1° giugno 2018

Nel nuovo piano sono compresi i restyling di Giulia e Stelvio, l’arrivo del C-UV (compact utility vehicle) ovvero Tonale.

E, unica sorpresa, un Alfa Romeo B SUV. Del segmento B, quindi lungo circa 4,2 metri, rispetto ai 4,4 di Tonale e i 4,7 di Stelvio. Il B-UV di Alfa Romeo avrà anche una versione al 100% elettrica. In sostanza un’erede di MiTo a ruote alte, probabilmente con qualche centimetro in più di lunghezza.

 Alfa Romeo Tonale - Concept

Fine corsa anche per Giulietta, modello che per un decennio ha “retto” il Marchio. Una Alfa Romeo “razionalizzata” come dichiara espressamente la slide. Un minor respiro globale e nessuna sovrapposizione con Maserati, anche se non citata. Minori investimenti in sostanza.

Alfa Romeo B SUV, legato alla nuova alleanza con PSA?

Sul futuro del crossover urbano elettrico del Biscione incombe anche la nuova alleanza con PSA. A questo punto a sinergia con nuova Peugeot 208 (e soprattutto 2008) pare automatica.

Mike Manley, a.d. di FCA, non ha nascosto la sua delusione per il Biscione

Non sono contento dei risultati di Alfa Romeo. Ma sono sicuro della forza del Marchio, che potrà tornare redditizio. Ma nuovi sviluppi saranno legati ai risultati“. Per avere più modelli in gamma, Alfa dovrà tornare a rendere, non sembra facile, con una gamma così ristretta.

Alfa Romeo GTV, il bozzetto mostrato durante il Capital Markets Daydel 1° giugno 2018. La sportiva dal nome evocativo non si farà.

Tonale, realizzato sulla architettura Jeep Renegade/Compass, potrebbe avere i numeri e produrre i margini per ribaltare la frittata. Ma arriverà tra più di un anno sul mercato. In tempo per la remuntada del Biscione?

Manley avanti col piano Italia «FCA aperta a nuove alleanze» John Elkann
Mike Manley, John Elkann e Alfa Romeo Tonale

Ultima modifica: 4 novembre 2019