Aito M5, prima auto di Huawei, colosso cinese dell’elettronica

2510 0
2510 0

Aito M5 è la prima auto di Huawei, il colosso cinese delle telecomunicazioni. Si tratta di un Suv elettrico, che arriverà sul mercato cinese.

Non è un’auto elettrica al 100%, perché dotata di un range extender, ovvero un motore a benzina, un 4 cilindri di 1.5 litri, che lavora per ricaricare le batterie. 

In questo modo Aito M5 ha una autonomia accreditata di 1.195 km nel ciclo NEDC, circa del 25% più generoso rispetto al ciclo di consumi WLTP usato in Europa.

Aito M5, la prima auto di Huawei, colosso cinese dell'elettronica -5

Aito M5, subito disponibile sul mercato interno

Arriverà in Cina a fine febbraio 2022, con un prezzo, al netto degli incentivi, al cambio di circa 35.000 euro. Per la versione a trazione posteriore a un motore. La top di gamma (44.000 euro) presenta la trazione integrale elettrica, quindi due motori, uno all’anteriore e uno al retrotreno, e una potenza di circa 495 cavalli.

Il powertrain è chiamato DriveOne e con motori sincrono a magneti permanenti al posteriore e asincrono all’anteriore per le versioni 4×4.

Sistema operativo sviluppato da Huawei

Il sistema operativo è il nuovo HarmonyOS, sviluppato dall’azienda, che di fatto controlla tutta la vettura. Ed è compatibile con tutti i dispositivi Huawei. La guida assistita, coadiuvata radar, telecamere e ultrasuoni a onde millimetriche è di secondo livello avanzato.

Almeno sul mercato nazionale si tratta di una concorrente diretta di Tesla. Aito M5 è realizzata in sinergia con il Costruttore cinese Seres. Le forme sono classiche, ricordano alla lontana Porsche Macan.

Leggi ora: Alfa Romeo Tonale, primo teaser

Ultima modifica: 3 gennaio 2022

In questo articolo