ACI riceve un riconoscimento dall’ONU per Luceverde

371 0
371 0

Il servizio di infomobilità dell’ACI Luceverde si è aggiudicato a Dubai il premio UNPSA (“United Nations Public Service Award”) 2021 – il più prestigioso riconoscimento internazionale di eccellenza nel servizio pubblico istituito dall’ONU – nella categoria “Migliorare l’efficacia delle istituzioni pubbliche per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile”.

Nella motivazione ufficiale del premio, consegnato durante la “Giornata internazionale dei servizi pubblici delle Nazioni Unite” si legge: “Il risultato eccezionale della vostra istituzione ha dimostrato l’eccellenza nel servire l’interesse comune e ha dato un contributo significativo al miglioramento della pubblica amministrazione nel vostro paese. Infatti, servirà da ispirazione e incoraggiamento per altri che lavorano per il servizio pubblico”.

Lo United Nations Public Service Awards premia annualmente quelle Pubbliche amministrazioni che – attraverso soluzioni creative – siano in grado di rendere il proprio servizio ai cittadini maggiormente reattivo, utile e costruttivo.

All’edizione di quest’anno del premio Unpsa, suddiviso in quattro sezioni – hanno partecipato complessivamente 180 progetti di amministrazioni di ogni parte del mondo: 63 di queste erano iscritte alla medesima categoria di Luceverde sono stati premiati progetti provenienti da Corea del Sud, Kenya, Messico e Romania.

La piattaforma di infomobilità Luceverde è presente oggi in 18 città italiane e fornisce gratuitamente sette giorni su sette, per tutto l’arco delle 24 ore notizie sulla situazione delle strade sia ai cittadini che alle autorità competenti attraverso diversi canali informativi: radio, tv, mobile, social network, sito internet, oltre che con un avanzato contact center dedicato.

Nel 2019 Luceverde si è già aggiudicata il “Best Practice Certificate” nell’ambito del prestigioso premio Epsa (European Public Sector Award) con riferimento al tema “nuove soluzioni a sfide complesse: un settore pubblico incentrato sui cittadini, sostenibile e pronto per il futuro”.

L’informazione svolge un ruolo primario nella vita di ognuno di noi – dichiara Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italiaed è elemento strategico per l’equilibrio e il funzionamento di una comunità. Lo vediamo quotidianamente anche sulla strada, dove l’infomobilità è il primo strumento per cittadini e istituzioni per l’efficientamento degli spostamenti, la mobilità sicura e la salvaguardia ambientale. Il premio assegnato dall’Onu ad ACI Infomobility per Luceverde – riconosce il valore di un progetto ideato pionieristicamente 15 anni fa dall’Automobile Club d’Italia, che dopo aver contribuito alla nascita e allo sviluppo dell’infomobilità in Italia ha lanciato una rete locale oggi attiva in 18 grandi centri urbani italiani”.

Per Gerardo Capozza, Segretario Generale di ACI, “la notizia del riconoscimento ONU a Luceverde  rappresenta una grande soddisfazione soprattutto per le donne e gli uomini che quotidianamente si impegnano, nelle strutture centrali dell’Ente come in quelle periferiche e nelle società collegate, per offrire servizi che siano effettivamente utili alla comunità e contribuiscano al benessere generale del Paese. Un impegno che per ACI va avanti da oltre 110 anni, anche  attraverso un dialogo paritario e fattivo con le altre pubbliche amministrazioni e oggi può crescere e migliorare grazie all’uso di strumenti tecnologici – come quelli messi in campo da Luceverde – all’avanguardia”.

Le parole del presidente di ACI Infomobility Geronimo La Russa

Il premio ONU a Luceverde – che fa seguito a quello dell’Epsa del 2019  – è il riconoscimento da un lato dell’impegno e della professionalità delle persone che lavorano al programma di infomobilità di ACI e dall’altro dei grandi risultati che abbiamo raggiunto e che sono confermati dai numeri, da quello delle stazioni radio associate, oltre 100, alle più di tre milioni di persone che ci hanno ascoltato. Tutto questo nell’ottica di fornire un servizio gratuito al Paese e alla comunità, nello spirito di servizio che contraddistingue ACI fin dalla sua nascita, oltre 110 anni fa”.

Ultima modifica: 21 dicembre 2021