ACI vuole una lista di salvaguardia per le auto storiche

310 0
310 0

Auto storiche, la questione per la certificazione, sicurezza e la circolazione, è importante.

Riportiamo il comunicato di ACI, che propone una “lista di salvaguardia”

E’ necessario predisporre una lista di salvaguardia per avere sotto controllo il parco circolante delle vetture ultra-ventennali. Oggi è importante tutelare i veicoli di reale interesse storico. E rottamare quelli, semplicemente, vecchi, non sicuri e altamente inquinanti”. Ha affermato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia.

Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia
Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia

Non è più pensabile, poi, che sia un Ente privato a rilasciare il CRS, Certificato di Rilevanza Storica, senza alcuna regola o controllo da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti”. Ha aggiunto il presidente dell’ACI.

Gli enti che rilasciano il CRS sono ASI, FMI e i tre registri Alfa Romeo, Fiat e Lancia.

E’ quanto emerso a Padova nel corso del dibattito sul tema: “La fiscalità e le auto storiche” nello stand ACI Storico. Press il quale  si sono confrontate le più importanti personalità nel mondo delle auto storiche.

Alfa Spider 1.6-2.0-2.0i (1990-1994) - ACI vuole una lista di salvaguardia per le auto storiche
Alfa Spider IV serie (1990-1994)

Ultima modifica: 27 ottobre 2019