La Spagna diventerà la casa dei Suv Renault, 5 nuovi modelli entro il 2024

1113 0
1113 0

Il Piano Industriale 2021-2024, il più ambizioso che l’azienda abbia mai portato avanti in Spagna. Più chiaro di così: la Spagna sarà la casa dei SUV Renault. Il Gruppo francese ha annunciato un grande piano, che prevede la produzione di cinque nuovi Suv/crossover per il periodo 2021-2024. Un passo epocale.

Un piano imporrate darà occupazione alle fabbriche di Valladolid, Palencia e Siviglia. I modelli saranno il nuovo Kadjar, l’erede di Koleos, un nuovo SUV coupé e due crossover del segmento B, oltre a Captur.

Un momento storico

L’annuncio è stato dato presso lo stabilimento di Palencia sotto la presidenza di Sua Maestà Felipe VI e del Presidente del Governo spagnolo, Pedro Sánchez, e in presenza di Jean-Dominique Senard, Presidente dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, di Luca de Meo, CEO del Gruppo Renault, e di José Vicente de los Mozos, Direttore Industriale del Gruppo Renault e CEO di Renault Spagna.

I tre nuovi veicoli dei segmenti C e D SUV, che arriveranno nel 2022, 2023 e 2024, saranno assegnati allo stabilimento di Palencia. Oltre a Captur, i due nuovi veicoli dei segmenti B e B-SUV cominceranno a essere prodotti nel 2024 a Valladolid.

De Meo con il concept Evision

Le parole di Luca de Meo

«I nuovi prodotti compresi nel Piano Industriale non solo garantiranno la continuità degli impianti industriali, ma li faranno anche entrare nella nuova era della mobilità. In quanto tutti i prodotti assegnati sono ibridi. In questo modo la Spagna diventerà un importante Centro di Elettrificazione, tramite cui gli stabilimenti di questo Paese entreranno nel territorio della nuova mobilità. L’ibridazione è la miglior strada da intraprendere per la decarbonizzazione. Inoltre, ci consentirà di produrre veicoli che soddisfano una forte domanda».

Leggi anche: Renaulution, la sfida di De Meo

Ultima modifica: 24 marzo 2021