Alfa Romeo, rilancio negli USA con l’ammiraglia berlina o SUV?

506 0
506 0

When i see an Alfa Romeo go by, i tip my hat. Le parole di Henry Ford, l’uomo che ha motorizzato l’America, risalgono al 1939, ben prima del boom della mitica Duetto nel Laureato con Dustin Hoffman del 1967.

Alfa Romeo e USA, la storia di reciproca attrazione è lunga. Il Marchio tipicamente italiano ha sempre esercitato fascino oltreoceano, il Biscione ha sempre ambito a sfondare sul mercato più importante del mondo per le auto di prestigio.

Forti emozioni, ma Alfa non è mai decollata negli USA. Sergio Marchionne aveva puntato molto sul Biscione negli States, sul potenziale di auto sportiva per molti, ma premium e tipicamente italiana per stile e piacere di guida.

Il 2018 è stato l’anno migliore per le vendite, con oltre 20.000 esemplari. Cifra lontana da quelle ipotizzate a medio termine, ma è stato un primo passo. Rimasto però isolato.

Alfa Romeo scudetto trilobo logo

Giulia e Stelvio sono piaciute, ma non sono decollate. Alfa è in un crisi di vendite (non per colpa del Coronavirus) da molti mesi. Ma “spifferi” per un rilancio negli USA trapelano spesso. Non solo generati dalle speranze degli appassionati.

Tutto starà nel 2021 tra le mani di Carlos Tavares. Il futuro CEO dell’Alleanza FCA-PSA che si chiamerà Stellantis sin dall’inizio ha confermato di puntare su tutti i Marchi a disposizione.

Alfa Romeo compresa. La quale necessita di altri prodotti oltre a Giulia e Stelvio (con Giulietta al commiato nel 2020). Per l’Europa il C-SUV Tonale e il B-SUV Milano entro il 2023 dovrebbero garantire una gamma più consona.

Alfa Romeo Tonale Concept, il modello di serie del SUV ibrido ricaricabile sarà lanciato nel 2021
Alfa Romeo Tonale Concept, il modello di serie del SUV ibrido ricaricabile sarà lanciato nel 2021

Giorgio o EMP2?

Per gli Stati Uniti d’America torna in auge l’ipotesi di un’ammiraglia o una berlina più grande di Giulia. In alternativa un SUV del Segmento E (lungo circa 4,90 metri). Sinergie possibili ce ne sono. PSA con la piattaforma EPM2 offre già un ampio ventaglio di soluzioni plug-in ibride.

Ma il pianale Giorgio di Alfa Romeo sarà elettrificato a fine 2021 e su questo (come con il “baby SUV” di Maserati) potranno essere realizzate vetture più grandi di quelle attuali.

La piattaforma Giorgio di Giulia e Stelvio
La piattaforma Giorgio di Giulia e Stelvio

Ultima modifica: 25 luglio 2020