Opel Crossland X, SUV compatto e urbano. Anche a GPL

20740 0
20740 0

Opel Crossland X traccia il futuro. Ha fatto sensazione l’ultimo matrimonio nel settore automotive, cioè l’acquisizione di Opel da parte del gruppo Psa. Con relativi interrogativi sul futuro del marchio tedesco. Ma un concreto esempio di quello che probabilmente accadrà lo abbiamo sotto gli occhi già ora. Ed è il nuovo Crossland X della Opel, primo prodotto nato dalla collaborazione tra Gm e gruppo Psa. Una collaborazione iniziata già nel 2012 e sfociata ora nella vendita da parte di Gm della «casa del fulmine» ai francesi.

Crossland X è uno dei sette prodotti del rinnovamento Opel che saranno lanciati quest’anno (gli altri sono: tre versioni della Insignia, Crossland X, Grandland X e Ampera E); è un mix, appunto, franco tedesco: pianale (lo stesso della Citroen C3 Picasso), sospensioni e motori di origine Psa, tutto il resto, compreso il nuovo seducente design, di marca Opel. Non a caso si tratta di un crossover-suv, segmento molto in espansione a scapito delle monovolume. Pertanto i clienti Opel non troveranno più in concessionaria la Meriva, che ha svolto il suo bel servizio, ma al suo posto ci sarà appunto il Crossland X, un suv un po’ più piccolo della Mokka X, che va a occupare il molto strategico segmento B dei crossover.

La lettera X che segue il nome di Crossland e di Mokka sta a indicare proprio la loro appartenenza alla famiglia dei suv. Una tipologia di vettura oggi molto di moda. In Italia dal 2008 a oggi la quota di mercato dei suv è passata dal 9 al 27%. Un dato che va di pari passo al successo di Mokka e Mokka X. Di cui sono state vendute 716 mila unità, 98 mila solo in Italia (terzo mercato per Opel dopo UK – col marchio Vauxhall – e Germania). Quanto al design di Crossland X, si potrebbe definire più soft, o più «femminile», rispetto a quello più forte e virile di Mokka X.

Nell’abitacolo spiccano la plancia orizzontale, lo schermo touch screen da 8 pollici e la facilità d’uso dei vari comandi. Mentre sono optional i sedili «AGR», cioè certificati dall’ente tedesco per quanto riguarda la salute posturale. In pratica si evitano i mal di schiena! Lo spazio interno è molto abbondante. I tre posti posteriori sono spaziosi e la capienza del bagagliaio va da 410 a 1255 litri.

Crossland a giugno da 16.900 euro.

A richiesta, i sedili posteriori scorrevoli di 15 cm per aumentare o la capienza del bagagliaio (520 litri) o lo spazio per i passeggeri. Come optional sono disponibili tutti i must di un sistema di infotainment «always connected». E tutti i drivers assistance system che rendono la guida semiautonoma. Infine i motori, tre benzina e due diesel. 1,2 da 81 cv, 1,2 turbo da 110 e 130 cv e 1.6D da 99 e 120 cv. Prodotta a Saragozza, in Spagna, sarà in vendita da giugno, a partire da 16.900 euro. La versione gpl arriverà a fine anno.

Ultima modifica: 21 giugno 2017