Yuko in Laguna, il car sharing ibrido di Toyota sbarca a Venezia

380 0
380 0

Yuko in Laguna, Toyota sbarca a Venezia con il suo car sharing ibrido. In precedenza, il servizio aveva avuto una fase di sperimentazione a Forlì da settembre 2016. La peculiarità è di essere realizzato con una flotta di auto 100% Hybrid, sia Full Hybrid che Plug-in Hybrid. Ovvero con motorizzazione elettrico-benzina, capaci di garantire una percorrenza in solo elettrico, quindi con consumi ed emissioni azzerate, per oltre il 50% del tempo in contesto urbano.

Tale iniziativa si inserisce all’interno del Protocollo d’Intesa siglato tra il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e l’AD di Toyota Andrea Carlucci ad aprile del 2016. L’obiettivo è fare di Venezia la capitale italiana della mobilità sostenibile.

Yuko, in realtà, non è il primo esempio di realizzazione concreta dei piani definiti all’interno del protocollo di intesa per la mobilità sostenibile tra la Città di Venezia e Toyota. Già a settembre, con l’adesione al consorzio “Fuel Cell Hydrogen Joint Undertaking” per lo sviluppo delle stazioni di rifornimento di idrogeno, Venezia e Toyota hanno confermato la loro determinazione per lo sviluppo della mobilità del futuro anche in Italia.

“L’unione e la comunanza di intenti tra Toyota e la città di Venezia – dichiara l’AD di Toyota Andrea Carlucci – risale al Protocollo d’Intesa siglato lo scorso anno. L’obiettivo è favorire la realizzazione di un sistema di mobilità urbana sostenibile per la Città metropolitana, basato sull’impiego della tecnologia ibrida e a idrogeno, delle quali Toyota Motor Italia è leader mondiale. Siamo orgogliosi di portare per primi in Italia nuove forme di mobilità. E siamo felici che tali progetti si realizzino proprio a Venezia, patrimonio dell’umanità, che sta dimostrando un impegno concreto per assicurarsi un grande futuro salvaguardando, al contempo, il suo glorioso passato”.

Ultima modifica: 21 dicembre 2017