Volkswagen: la divisione sportiva R considera i modelli elettrici

1307 0
1307 0

Emerge una nuova prova dell’interesse di Volkswagen per la propulsione elettrica. La divisione sportiva R della casa tedesca sta infatti valutando l’idea di realizzare un modello elettrico ad alte prestazioni basato su una delle prossime vetture della serie ID.

In seguito al recente record al Pikes Peak International Hill Climb, con il modello speciale elettrico ID R Pikes Peak, Volkswagen sembra in effetti avere le carte in regola per realizzare qualcosa di estremamente concorrenziale nell’universo delle quattro ruote ad alte prestazioni e a zero emissioni.

Leggi anche: Volkswagen I.D. R Pikes Peak, i segreti del motore elettrico da 680 CV

Ma non c’è fretta. Al momento sono stati annunciati quattro modelli della serie ID: il primo, previsto per il 2020, è una hatchback un po’ più grande della Golf; poi seguiranno un SUV crossover, una grande berlina e un minivan. Di questi, ancora in fase di progettazione, è al momento impossibile indicare quali possano essere i migliori candidati a ricevere il badge R, con tutte le modifiche sportive del caso.

Così ha placato gli animi Jost Capito, capo della divisione R: “Se facciamo un’auto elettrica R, allora deve essere una R corretta, altrimenti non può avere senso”. Il manager ha confermato comunque i piani: “Abbiamo un’idea, basata su ciò che sta accadendo nel settore delle corse e della produzione, ma non abbiamo ancora definito una data. Lo sviluppo della tecnologia elettrica sta andando molto velocemente e ogni mese sembra cambiare. A un certo punto è necessario fermarsi e dire: questo è ciò che vogliamo, lo definiamo e lo facciamo”.

Jost Capito aggiunge inoltre che la sfida nel produrre una variante R di una futura elettrica ID dovrà trovare il giusto compromesso fra prestazioni da gara, la durata della batteria e l’usabilità di un’auto tradizionale. Questi fattori saranno le coordinate per poter scegliere quale ID stradale potrà diventare R.

Ultima modifica: 3 agosto 2018