Toyota e Panasonic: insieme per sviluppare batterie per auto elettriche

419 0
419 0

Toyota e Panasonic sono al lavoro per dare il via a un’alleanza dedicata allo sviluppo congiunto di batterie per auto elettriche. Non è ancora ufficiale, ma la notizia è data per sicura e proviene da alcune fonti stampa giapponesi (Nikkei Asian Review).

L’idea delle due aziende è quella di unire le forze (dal 2020) per poter dividere i costi e competere in modo più efficace nel settore di veicoli a zero emissioni, soprattutto in un mercato chiave come quello cinese. Se nel mondo dell’ibrido, infatti, Toyota è certamente una delle aziende leader, è invece rimasta un po’ indietro nel settore delle elettriche, soprattutto rispetto ai concorrenti in Cina. Uno degli ostacoli maggiori risiede proprio negli elevati costi richiesti per lo sviluppo delle batterie.

Toyota avrà in mano il 51% di questa joint venture, di cui non si conosce ancora il nome. Panasonic, responsabile di tutto il resto dell’alleanza, si impegna a mettere a disposizione di Toyota cinque suoi impianti di produzione di batterie in Giappone e in Cina.

A partire dal 2020, Toyota e Panasonic hanno intenzione di attivare una produzione di batterie che avranno una capacità 50 volte superiore a quelle attualmente utilizzate nel mondo delle auto elettriche e ibride, provando contemporaneamente a ridurre i costi facendo leva su volumi più elevati di produzione. I progetti già al vaglio delle società riguardano la creazione di batterie al litio allo stato solido: tecnologia che promette migliori prestazioni e maggiore sicurezza.

Le nuove batterie verranno utilizzate dai veicoli Toyota, ovviamente, ma saranno a disposizione anche di Mazda Motor (partner Toyota nello sviluppo di tecnologie di elettrificazione), Toyota Daihatsu Motor e Subaru.

Ultima modifica: 21 gennaio 2019