Tesla fissa le nuove norme per l’utilizzo dei Supercharger

2055 0
2055 0

Tesla ha fissato delle nuove norme per l’utilizzo dei suoi Supercharger, le colonnine di ricarica ultra veloce. La Casa californiana tenta in questo modo di riportarle allo scopo originale. Ossia, ricaricare le auto elettriche in prospettiva di lunghi viaggi. Non per usi commerciali. E sta proprio qui, infatti, la stretta decisa da Elon Musk. Da oggi non potranno essere ricaricati nei Supercharger le auto utilizzate per quegli scopi.

Quindi sarà vietata la ricarica a taxi, auto per il car sharing, per le consegne commerciali o i trasporti di merci, veicoli governativi. L’accesso ai Supercharger sarà limitato alle vetture private in previsione di lunghi viaggi. Il provvedimento entra in vigore per tutti le nuove auto acquistate da oggi. Ad essere maggiormente penalizzati dalle nuove norma saranno i taxi. Ma anche la società Tesloop, che fornisce servizi di trasporto nella California del Sud.

Tesla ha annunciato che sarà in grado di “limitare o bloccare la possibilità dei veicoli di utilizzare le stazioni Supercharger” se i proprietari ne faranno un utilizzo errato, non rispettando le nuove norme. Il provvedimento è arrivato dopo che diversi clienti si sono lamentati dell’utilizzo spropositato delle colonnine per gli usi commerciali sopra citati. Talvolta i veicoli venivano lasciati tutta la notte parcheggiati alle colonnine.

Ultima modifica: 19 dicembre 2017