Tesla Model S da 300mila chilometri: quanto è costata la manutenzione?

226 0
226 0

Una delle varie qualità più propagandate sulla bontà dei veicoli elettrici rispetto a quelli a combustione interna riguarda i bassi costi di gestione e manutenzione. Motori meno complessi, con poche componenti e dunque meno rischi di rotture, e prezzo del carburante quasi nullo ci convincono della reale convenienza. Ma qualcuno ha mai fatto una prova? Esistono veicoli elettrici talmente usati da poter essere presi come esempio?

Qualcosa arriva dagli Stati Uniti. Un affezionato cliente Tesla, tale Steve Sasman, ha acquistato nel 2014 una Model S P85 usata già allora, con all’attivo 35mila miglia (circa 56mila chilometri).

Nei cinque anni successivi Sasman ha utilizzato moltissimo la sua auto elettrica, arrivando a un totale di ben 214.072 miglia (344.515 chilometri: un’enormità, raggiunta anche grazie a un viaggio lungo 48 diversi stati fra USA e Canada) prima di venderla nell’agosto del 2019. Ebbene: quanto gli è costato mantenere la sua Tesla Model S così “strapazzata”? Ecco la cifra: Sasman ha speso appena 5.415 dollari di manutenzione (circa 4.500 euro). E va sottolineato che di questi quasi la metà è servita per cambiare lo schermo dell’infotainment (2.215 dollari): un elemento importante, ma non certo necessario al buon funzionamento del motore di un veicolo.

Anche l’attuale proprietario della Tesla Model S di Sasman ha continuato a strapazzarla, arrivando a superare di recente l’impensabile dato di 482.803 chilometri percorsi.

Ultima modifica: 19 agosto 2020