Mission E: sarà Taycan il nome della prima elettrica Porsche

1511 0
1511 0

Da Missione E a Taycan. Sarà infatti quest’ultimo il nome della prima Porsche 100% elettrica in arrivo l’anno prossimo. Il prototipo presentato come Mission E diventerà Taycan nella versione di produzione. La denominazione ufficiale del modello è stata svelata nel corso dei festeggiamenti per i 70 anni di Porsche.

Il nome può essere tradotto approssimativamente con “puledro vivace”, richiamando l’immagine al centro dello stemma di Porsche che dal 1952 raffigura un destriero pronto a saltare. “La nostra nuova sportiva a trazione elettrica è resistente e affidabile”, spiega il presidente Oliver Blume. “E’ una vettura in grado di percorrere lunghe distanze con prestazioni costanti e che si propone come un simbolo di libertà”.

La Taycan è spinta da due motori sincroni a magneti permanenti (PSM) con potenza erogata complessiva di oltre 600 cavalli. La sportiva elettrica accelera da 0 a 100 km/h in meno di 3,5 secondi e da 0 a 200 km/h in meno di dodici secondi. Queste prestazioni vanno a sommarsi a un livello di potenza continua che non ha eguali fra i veicoli elettrici. Sono possibili più accelerazioni in successione senza perdita di prestazioni e l’autonomia di percorrenza massima della vettura è di oltre 500 km nel ciclo NEDC.

Sei miliardi entro il 2022

Porsche prevede di investire più di sei miliardi di euro nella mobilità elettrica entro il 2022, ovvero il doppio della cifra originariamente prevista. Dei tre miliardi di euro supplementari, circa 500 milioni saranno utilizzati per lo sviluppo di varianti e derivati della Taycan. Circa un miliardo di euro sarà impiegato per l’elettrificazione e l’ibridizzazione della gamma di prodotti esistenti. alcune centinaia di milioni per l’espansione dei siti di produzione, più circa 700 milioni di euro per le nuove tecnologie, l’infrastruttura di ricarica e la smart mobility.

Ultima modifica: 9 giugno 2018