Suzuki Hybrid conquista il mercato. Consumi tagliati e prezzi bassi

6387 0
6387 0

C’è il Marchio Suzuki sul nuovo sistema ibrido che sta conquistando il mercato. Con 3.226 unità vendute da gennaio a ottobre 2017 la casa giapponese scala le classifiche ed è il secondo brand per vendite di auto ibride in Italia.

La gamma ibrida di Hamamatsu utilizza l’esclusiva tecnologia Suzuki Hybrid, economica, leggera, efficiente ed efficace per abbattere consumi ed emissioni. Con un sovrapprezzo di soli 1.000 Euro, Suzuki Hybrid consente di beneficiare di tutte le agevolazioni previste localmente per le auto ibride. Cuore dell’Hybrid è l’Integrated Starter Generator (ISG). Che è costituito da un alternatore che riunisce le funzioni di tre componenti (motore elettrico, alternatore e motorino di avviamento), fornendo un surplus di potenza in accelerazione e in ripresa.

SUZUKI IGNIS, COME VA SU STRADA IL MINI SUV IBRIDO

Suzuki Hybrid, l'ibrido intelligente ed economico 3

Questo sistema produce energia durante le frenate, accumulandola in un’efficiente e leggera batteria agli ioni di litio da 12 V. Che con le sue dimensioni ridotte lascia invariata la capacità di carico e gli spazi interni delle vetture ibride Suzuki. Le batterie da 12V hanno un peso di soli 6,2 kg. Gli accumulatori sono alloggiati sotto il sedile del guidatore e non tolgono, pertanto, spazio a passeggeri e bagagli.

Le parole di Massimo Nalli, presidente di Suzuki Italia

In cosa si distingue la gamma Suzuki dagli altri marchi che utilizzano sistemi ibridi?

«La tecnologia Suzuki Hybrid permette di trarre tutti i vantaggi dell’ibrido senza sopportarne gli oneri: Suzuki Hybrid è leggero e compatto(solo 6kg), riduce i consumi(del 17% ad es su Swift 1.2 2WD nel ciclo urbano) e non prende spazio nel bagagliaio: la batteria è sotto il sedile del guidatore».

Chi contesta l’ibrido dice che la differenza di prezzo non vale i vantaggi che comporta. Quale è la valutazione di Suzuki?

«L’investimento aggiuntivo che Suzuki Hybrid richiede (solo 1000 euro) rientra agevolmente in breve periodo grazie alla concreta riduzione dei consumi unita alle facilitazioni regionali e comunali (riduzione della tassa di possesso, linee blu gratis, ingresso in centro, …)».

Swift propone 4×4 e ibrido o turbo e ibrido. Come è la risposta del mercato a questi abbinamenti?

«L’offerta Hybrid di Suzuki spazia da Baleno a Ignis a Swift con innumerevoli combinazioni. Tra 4×4 (su Swift, unica offerta sul mercato sotto i 4 metri), motori aspirati (su Swift, Ignis e Baleno) e motori turbo (Swift, unica offerta sul mercato sotto i 4 metri). Oltre il 30% delle vendite di questi modelli interessa e versioni ibride a testimonianza della competenza che il mercato italiano dimostra quando viene proposta un’offerta trasparente, semplice, comprensibile, come nel caso della gamma Suzuki Hybrid»

Giuseppe Tassi

Ultima modifica: 20 novembre 2017

In questo articolo