Rolls-Royce passerà all’elettrico, lo chiedono i clienti

831 0
831 0

Di una possibile svolta elettrica da parte di Rolls-Royce si è parlato anche nei mesi scorsi. Ora però arrivano conferme dai piani alti. In un futuro non troppo lontano anche la Casa inglese si piegherà al mercato delle zero emissioni. E, a quanto pare, sono proprio gli stessi clienti a richiederlo.

A sottolineare questo aspetto è stato Peter Schwarzenbauer, membro del board Bmw con responsabilità sul marchio Rolls-Royce. “Stiamo ricevendo tante richieste di questo tipo da parte dei nostri clienti“, ha sottolineato Schwarzenbauer a AutoNews. “Dopo la presentazione della Phantom, tanti clienti ci hanno chiesto se produrremo anche una versione elettrica. Rolls-Royce sta lavorando sull’elettrificazione, ma non arriverà il prossimo anno. Servirà un po’, ma non ci sono dubbi che una Rolls-Royce elettrica arriverà“.

La Phantom sarà in vendita a breve, mentre il prossimo anno arriverà il primo Suv del marchio. A seguire toccherà dunque all’elettrico anche se serviranno modifiche all’attuale piattaforma in alluminio. Schwarzenbauer ha ammesso che serviranno adattamenti a questa architettura ma non necessariamente una nuova piattaforma.

Nel 2011, Rolls-Royce presentò il concept elettrico 102EX, che non fu poi il preludio alla produzione di un veicolo con simile alimentazione. Fra le riflessioni effettuate con i clienti anche quelli sull’autonomia. Ci si aspettano 500-600 km con un’unica carica. Stilisticamente, l’elettrica apparirà leggermente differente da una classica Rolls, ma Schwarzenbauer ha negato che la classica griglia anteriore possa sparire.

Ultima modifica: 5 gennaio 2018