Rimac è al lavoro su nuovi pacchi batteria a più alta densità energetica

242 0
242 0

L’azienda croata Rimac intende raggiungere la vetta nella gerarchia delle aziende che producono auto elettriche d’alta gamma. Il suo più recente sforzo in questo senso lo ha rivelato Sarwar Dilov, capo della ricerca e dell’ingegneria avanzata di Rimac Technology, divisione tecnologica del Gruppo Rimac. Dilov, in una recente intervista ad Auto News Europe, ha infatti raccontato che l’azienda croata sta lavorando a un nuovo tipo di pacchi batterie strutturali, che faranno parte della carrozzeria dell’auto. Questi inediti moduli, dice Dilov, avranno anche una maggiore densità di energia, poiché le celle cilindriche di cui saranno composte avranno un diametro di 46 millimetri, ossia più grandi delle tradizionali celle per auto elettriche.

Non solo: Rimac lavora anche per migliorare “l’efficienza di conversione da celle a pacco”. Tradotto, significa che le singole celle andranno a rappresentare il 75% della massa totale del pacco batteria. Per capire meglio il dato, si pensi che le attuali batterie montate sulla Rimac Nevera arrivano al 67% di massa composta da celle. Porsche Taycan arriva al 63% e la Tesla Model 3 al 64%.

Secondo gli obiettivi di crescita del Gruppo Rimac, Rimac Technology punta a fornire non meno di 40 mila nuovi pacchi batteria nel 2023 e arrivare a 200 mila entro il 2028.

Ultima modifica: 18 luglio 2022