Ricarica auto elettriche, DKV amplia la propria rete in Italia e in Europa

174 0
174 0

I clienti DKV che utilizzano la DKV CARD +CHARGE potranno presto ricaricare la propria auto elettrica o il proprio veicolo ibrido presso 2.000 punti di ricarica in Italia, ulteriori 4.500 punti di ricarica in Germania, Austria a Svizzera e 1.600 punti di ricarica in Lussemburgo.

Questo incremento della rete di ricarica è possibile grazie a un nuovo accordo che è stato firmato tra Charge4Europe – la joint venture tra DKV e innogy – e alcuni dei principali operatori italiani. Tra cui la società specializzata nella commercializzazione di servizi energetici Duferco Energia S. p. A.. Nonché con il consorzio della rete di ricarica “Chargy” in Lussemburgo. E il fornitore europeo di servizi completi per la gestione dei punti di ricarica Has.to.be. in Germania, Austria e Svizzera.

Con questo accordo quindi la rete di ricarica elettrica DKV su scala europea, raggiungerà presto gli oltre 70.000 punti di ricarica distribuiti tra Germania, Austria, Svizzera, Belgio, Francia, Paesi Bassi, Lussemburgo e Italia. Diventando nel medio periodo la più grande rete di ricarica elettrica in Europa.

Le parole di afferma Marco van Kalleveen, CEO del Gruppo DKV Mobility Services

La nostra strategia di crescita prevede l’ingresso in nuovi mercati. E significativi sforzi dal punto di vista commerciale, legale e finanziario. Per questo siamo soddisfatti di questo importantissimo passo avanti. Attivando una collaborazione con importanti partner per rafforzarci nel mercato austriaco, italiano e lussemburghese della mobilità elettrica“.

DKV

Leggi anche: BeCharge accelera la mobilità elettrica

Ultima modifica: 22 maggio 2020